Occhiuzzi terzo a Madrid

Lo sciabolatore napoletano si ferma solo in semifinale. Battuto da Gemesi. Termina nei 16 la prova di Samele. 

 

Inizia con un podio la stagione azzurra nella sciabola maschile. Diego Occhiuzzi arriva terzo nella gara d’esordio del 2014, disputata sulle pedane di Madrid. Il campione napoletano, argento olimpico a Londra due anni fa, è stato sconfitto in semifinale dall’ungherese Csanad Gemesi con il punteggio finale di 15-12, prima che quest’ultimo si scontrasse con il coreano Kim e perdesse l’assalto per il primo posto.

Prima della semifinale, ad eccezione della vittoria all’ultima stoccata (15-14) nel tabellone dei 16 sul russo Ibragimov, Occhiuzzi aveva avuto un percorso complessivamente lineare, con una serie di risultati più che autorevoli. I parziali: 15-10 contro l’ungherese Nagy, 15-7 al francese Medard, e dopo la vittoria già ricordata su Ibragimov quella di slancio, per 15-4, sullo spagnolo Casares nell’assalto che ha assicurato l’accesso al podio.

Si è fermata alle soglie del tabellone degli 8 la serie di Luigi Samele. L’azzurro, dopo aver superato il tedesco Koch per 15-11 e nel tabellone dei 32 nettamente per 15-4 lo spagnolo Moreno, è stato sconfitto al tabellone dei 16 dallo statunitense Homer per 15-12. Eliminazioni nei 32 per Aldo Montano, Marco Ciari, Luigi Miracco e Gabriele Foschini. Per l’olimpionico di Atene 2004, dopo la vittoria contro il coreano Oh (15-7), è giunta la sconfitta contro il numero 2 del tabellone, il russo Veniamin Reshetnikov (15-12). Marco Ciari, dopo aver vinto nell’assalto d’esordio contro il romeno Badea per 15-11, è stato sconfitto per 15-9 dal tedesco Matyas Szabo. Luigi Miracco, invece, che aveva vinto il derby tricolore contro Alberto Pellegrini per 15-8, non è riuscito poi a superare il tedesco Limbach (15-10 il finale). Gabriele Foschini, da ultimo, dopo aver superato per 15-8 l’ungherese Decsi, si è fermato davanti a Ibragimov per 15-10.

Al primo assalto si sono fermati, oltre a Pellegrini, anche Enrico Berrè e Massimiliano Murolo. Berrè, classificato come numero 7 del tabellone, è stato superato dal russo Nikita Proskura per 15-10, mentre Murolo si è fermato al cospetto del tedesco Nicolas Limbach per 15-14. Sconfitti nel turno di qualificazione Cristiano Imparato, Riccardo Nuccio e Stefano Scepi.

Il circuito di sciabola maschile passerà in Italia il prossimo weekend, con l’attesissima prova del trofeo Luxardo di Padova. Ma prima bisogna tirare la gara a squadre di domani. Sempre a Madrid.

 

Twitter: MattiaBoretti

Foto di Augusto Bizzi per Federscherma
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.