Non doveva finire così

Nuovo infortunio al ginocchio per Margherita Granbassi. Trauma distorisvo la prima diagnosi. Avanti in 19.

 

Un giorno che avrebbe dovuto essere di festa e che invece finisce nel peggiore dei modi. La gara del rientro in Coppa del Mondo dopo tre anni di assenza di Margherita Granbassi si chiude con la campionessa triestina che esce dal Pala Ruffini in barella e in lacrime, tradita ancora una volta da quel ginocchio – il sinistro – più volte operato che già in altre occasioni le era stato d’ostacolo in carriera. Eppure, tutto sembrava apparecchiato perchè la favola di Margherita si potesse concludere per il meglio: superati i gironi con 3 vittorie e 3 sconfitte, agilmente scollinato il primo assalto a eliminazione diretta (15-5 alla tedesca Kirschen), la triestina stava conducendo in porto anche l’assalto decisivo contro l’ungherese Katalin Varga quando, a 14 secondi dalla fine e in vantaggio 12-9, il ginocchio ha fatto crack. Le prime analisi parlano di un trauma distorsivo, ma naturalmente bisogna attendere l’esito dei nuovi esami medici per capire la reale entità dell’infortunio. Restano, per ora, le lacrime di Margherita e il retrogusto amaro di questa storia senza lieto fine. Infortunio anche per Eleonora Dini, costretta anch’essa al ritiro dopo aver avvertito una fitta al ginocchio.

Per quanto riguarda l’aspetto pretttamente agonistco, sono state quindici le ragazze che oggi han superato la fase di qualificazione e hanno raggiunto le già qualificate Arianna Errigo, Elisa Di Francisca,  Carolina Erba e Alice Volpi. Saranno quindi in totale 19 le fiorettiste azzurre che domani potremo ammirare in azione sulle pedane del Pala Ruffini:  Francesca Palumbo, Valentina Cipriani, Valentina Vezzali, Stefania Straniero, Benedetta Durando e Beatrice Monaco hanno ottenuto subito la qualificazione in virtù degli ottimi gironi. A loro si sono poi unite, dopo le fasi ad eliminazione diretta, Martina Batini, Chiara Cini, Claudia Caracciolo, Erica Cipressa, Marta Cammilletti, Elisa Vardaro, Olga Calissi, Maddalena Tagliapietra e Valentina De Costanzo. Niente da fare invece per Camilla Mancini, Matilde Biagiotti, Ilenia Orsolini, e Susanna Napoli.

Fra gli accoppiamenti del primo turno, spiccano subito i derby fra la vincitirice di Tauber Martina Batini e Carolina Erba, e quello fra Elisa Di Francsica e Valentin De Costanzo. Arianna Errigo esordirà contro la russa Kristina Samsonova, mentre Valentina Vezzali rinverdirà i fasti olimpici di Pechino e Londra tirando contro Hyun Hee Nam in una sfida davvero suggestiva. Olga Calissi pesca Inna Deriglazova, mentre toccherà a Maddalena Tagliapietra testare le ambizioni di vittoria di Carolin Golubitskiy. Qui sotto la griglia completa del primo turno con impegnate le italiane:
Tagliapietra (ITA) – Golubytskyi (Ger)
Cipressa (ITA) – Zagidullina (Rus)
Cipriani (ITA) – Wojtkowiak (Pol)
Cini (ITA) – Yakovleva (Rus)
Vardaro (ITA) – Knapek (Hun)
Caracciolo (ITA) – Biryukova (Rus)
Durando (ITA) – Mienville (Fra)
Calissi (ITA) – Deriglazova (Rus)
Di Francisca (ITA) – De Costanzo (ITA)
Monaco (ITA) – Chen (Chn)
Palumbo (ITA) – Jang (Kor)
Straniero (ITA) – Nishioka (Jpn)
Cammilletti (ITA) – Korobeynikova (Rus)
Vezzali (ITA) – Nam (Kor)
Batini (ITA) – Erba (ITA)
Volpi (ITA) – Lu (Usa)
Errigo (ITA) – Samsonova (Rus)

 

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma 

 
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.