Azzurre tutte avanti a Mosca

Sei su sei qualificate al tabellone principale. Grande Lucrezia Sinigaglia. Il ranking premia Rossella Gregorio.

 

L’Italia avanza a pieno regime nel tabellone principale del Grand Prix di Mosca di sciabola femminile. Le qualificazioni da poco conclusesi, hanno infatti premiato tutte e quattro le azzurre in esse impegnate, che hanno così raggiunto Irene Vecchi, già qualificata di diritto per ranking. Avanti senza passare per le qualifiche anche Rossella Gregorio: la campana, in realtà numero 20 del mondo, ha ricevuto la decisiva spinta in avanti dalle assenze di Olga Kharlan – per il ben noto boicottaggio messo in atto dalla squadra ucraina-, della tunisina Azza Besbes e delle due cinesi  Chen Shen  e Min Zhu.

Oggi erano quindi impegnate nella fase preliminare solo Lucrezia Sinigaglia, Martina Petraglia, Ilaria Bianco e Caterina Navarria: tutte le azzurre hanno portato a a termine con successo la missione qualificazione.. A brillare più di tutte è stata proprio la Sinigaglia, che chiuso la fase a gironi al secondo posto generale e si è quindi qualificata senza passare per le dirette. Sei vittorie in altrettanti assalti, dove ha battuto anche la russa Sofya Velikaya. . Purtroppo il tabellone principale non è molto fortunato per le azzurre, non tanto per le avversarie del primo turno, quanto soprattutto per il fatto che nella migliore delle ipotesi una fra Rossella Gregorio e Lucrezia Sinigaglia terminerà la sua corsa al tabellone delle 32. Le due azzurre potrebbero infatti già trovarsi al secondo turno in caso di vittoria rispettivamente sulla russa Anna Bashta (Rossella Gregorio) e sulla coreana Ara Kim (Lucrezia Sinigaglia). Irene Vecchi esordirà contro la spagnola Laia Vila, Martina Petraglia contro Dora Varga (Hun), mentre poco fortunata Caterina Navarria, accoppiata a Dagmara Wozniak (Usa). Avversaria tedesca invece per Ilaria Bianco, che se la vedrà con Anna Limbach.

Nella parte bassa del tabellone, potrebbe arrivare prestissimo il remake della finale Mondiale di Catania 2011 fra Sofia Velikaya e Mariel Zagunis: la russa e la bi-campionessa olimpica infatti, potrebbero già trovarsi faccia a faccia nel tabellone dei 32. Prima però c’è da superare un primo turno che le vede contrapposte rispettivamente alla tedesca Stefanie Kubissa e alla coreana Seon A Hwang. Una zona di tabellone che interessa anche le azzurre, perchè le due gravitano dalle parti di Rossella Gregorio e Lucrezia Sinigaglia. Dalla parte opposta della griglia, Jiyeon Kim iniziaerà il suo percorso sfidando la spagnola Sandra Marcos. Derby russo all’esordio per Yana Egorian, che se la vedrà con la connazionale Evgenia Karbolina. Cecilia Berder, vincitrice ad Antalya, esordirà al primo turno contro la polacca Malgorzata Kozakzuk. Vassiliki Vougiouka (Gre) – Alexandra Bujdoso (Ger), Julia Gavrilova (Rus) – Milagros Pastran (Ven), Dina Galiakbarova (Rus) – Nora Garam (Hun), Charlotte Lembach (Fra) – Anna Illarionova (Rus) sono gli altri accoppiamenti più interessanti del primo turno.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.