Non è una gara per azzurri

L’Italsciabola a mani vuote a Mosca. Stop ai quarti per Miracco e Vecchi. Vincono Dyachenko e Dolniceanu.

 

Due gare nella stessa città. Diciassette italiani a caccia di un risultato. Nessun tricolore sul podio. Nel weekend del boicottaggio ucraino, Mosca si è mostrata avara nei confronti della sciabola italiana. Prima le ragazze, poi i maschi, tutti eliminati prima delle semifinali.

A sfiorarle sono stati in due: Irene Vecchi nella prova femminile, Luigi Miracco in quella maschile. Entrambi fermati ai quarti rispettivamente dalla russa Ekaterina Dyachenko e dal rumeno Tiberiu Dolniceanu, i vincitori delle due gare. Sul podio, tra le ragazze, sono andate anche la greca Vassiliki Vougiouka e le americane Anne Elizabeth Stone e Ibtihaj Muhammad. Tra gli uomini secondo posto per il coreano Kim Jung Hwan, terzi il tedesco Matyas Szabo e il russo Veniamin Reshetnikov.

Nella gara maschile l’Italia era riuscita a portare tre atleti nei 16, con Alberto Pellegrini e Luigi Samele a fare compagnia a Miracco, ma eliminati dal coreano Gu e dall’ungherese Szatamari. Nei 32 erano usciti Gabriele Foschini (15-11 contro Dolniceanu), Enrico Berrè (15-8 contro Chung), Giovanni Repetti (15-6 contro Gemesi) e Aldo Montano (15-7 contro Kim). Fuori nel primo assalto di giornata Diego Occhiuzzi (15-14 contro Anstett), Amedeo Giani (15-10 contro Seitz), Stefano Scepi (15-13 contro Likhacheuski) e Cristiano Imparato (15-13 contro Agresta).

COPPA DEL MONDO – SCIABOLA MASCHILE – Mosca, 21-23 Marzo 2014
Finale
Dolniceanu (Rou) b. Kim (Kor) 15-10

Semifinali
Dolniceanu (Rou) b. Szabo (Hun) 15-14
Kim (Kor) b. Reshetnikov (Rus) 15-13

Quarti
Dolniceanu (Rou) b. Miracco (ITA) 15-12
Szabo (Ger) b. Gu (Kor) 15-14
Kim (Kor) b. Anstett (Fra) 15-14
Reshetnikov (Rus) b. Szatmari (Hun) 15-9

Tabellone dei 16
Miracco (ITA) b. Chung (Kor) 15-8
Gu (Kor) b. Pellegrini (ITA) 15-7
Szatmari (Hun) b. Samele (ITA) 15-7

Tabellone dei 32
Dolniceanu (Rou) b. Foschini (ITA) 15-11
Miracco (ITA) b. Buikevich (Blr) 15-14
Pellegrini (ITA) b. Medard (Fra) 15-9
Chung (Kor) b. Berrè (ITA) 15-8
Samele (ITA) b. Likhacheuski (Blr) 15-12
Gemesi (Hun) b. Repetti (ITA) 15-6
Kim (Kor) b. Montano (ITA) 15-7

Tabellone dei 64
Foschini (ITA) b. Ballorca (Fra) 15-10
Seitz (Fra) b. Giani (ITA) 15-10
Miracco (ITA) b. Kim (Kor) 15-12
Berrè (ITA) b. Willau (Aut) 15-5
Pellegrini (ITA) b. Motorin (Rus) 15-13
Anstett (Fra) b. Occhiuzzi (ITA) 15-14
Repetti (ITA) b. Abedini (Iri) 15-13
Montano (ITA) b. Puy (Hun) 15-8
Samele (ITA) b. Pillet (Fra) 15-7
Likhacheuski (Blr) b. Scepi (ITA) 15-13
Agresta (Bra) b. Imparato (ITA) 15-13

Tabellone dei 64 – qualificazione
Botezatu (Rus) b. Nuccio (ITA)
Repetti (ITA) b. Romanovitch (Blr)
Imparato (ITA) b. Gofman (Rus)
Scepi (ITA) b. Andreev (Rus)

Fase a gironi
Giovanni Repetti: 4 vittorie, 2 sconfitte
Cristiano Imparato: 4 vittorie, 2 sconfitte
Stefano Scepi: 4 vittorie, 2 sconfitte
Gabriele Foschini: 5 vittorie, 1 sconfitta
Aldo Montano: 5 vittorie, 1 sconfitta
Luigi Miracco: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Alberto Pellegrini: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Riccardo Nuccio: 4 vittorie, 2 sconfitte
Amedeo Giani: 6 vittorie, nessuna sconfitta

Classifica (138): 1. Dolniceanu (Rou), 2. Kim (Kor), 3. Reshetnikov (Rus), 3. Szabo (Ger), 5. Gu (Kor), 6. Szatmari (Hun), 7. Miracco (ITA), 8. Anstett (Fra).
9. Samele (ITA), 14. Pellegrini (ITA), 17. Berrè (ITA), 24. Montano (ITA), 26. Foschini (ITA), 29. Repetti (ITA), 33. Occhiuzzi (ITA), 36. Giani (ITA), 44. Scepi (ITA), 52. Imparato (ITA), 70. Nuccio (ITA).

irene vecchi

Nella gara femminile, iniziata quando in Italia albeggiava, buoni il 15esimo posto di Martina Petraglia (al suo miglior risultato stagionale dopo il 16esimo di Orleans)  e il 14esimo di Lucrezia Sinigaglia, vicinissima alla conferma della finale a otto conquistata per la prima volta in carriera ad Antalya, una settimana fa. Da loro era difficile pretendere di più, visto le avversarie che hanno incrociato agli ottavi di finale: Dyachenko per la Petraglia (15-6) e Zagunis per la Sinigaglia (15-5).

Fuori nelle 32, dopo due podi consecutivi tra Bolzano e Antalya, Rossella Gregorio, battuta 15-11 proprio da Lucrezia Sinigaglia nell’unico derby azzurro di giornata. Eliminate nelle 64 Ilaria Bianco (15-14 contro Anna Limbach) e Caterina Navarria (15-5 contro Dagmara Wozniak).

Domani è in programma la prova a squadre maschile.

GRAND PRIX FIE – SCIABOLA FEMMINILE – Mosca, 21-22 Marzo 2014
Finale
Dyachenko (Rus) b. Vougiouka (Gre) 15-14

Semifinali
Vougiouka (Gre) b. Muhammad (Usa) 15-11
Dyachenko (Rus) b. Stone (Usa) 15-12

Quarti
Muhammad (Usa) b. Wozniak (Usa) 15-11
Vougiouka (Gre) b. Lee (Kor) 15-12
Dyachenko (Rus) b. Vecchi (ITA) 15-12
Stone (Usa) b. Zagunis (Usa) 15-14

Tabellone delle 16
Dyachenko (Rus) b. Petraglia (ITA) 15-6
Vecchi (ITA) b. Kozaczuk (Pol) 15-13
Zagunis (Usa) b. Sinigaglia (ITA) 15-5

Tabellone delle 32
Petraglia (ITA) b. Yoon (Kor) 15-14
Vecchi (ITA) b. Bunyatova (Aze) 15-10
Sinigaglia (ITA) b. Gregorio (ITA) 15-11

Tabellone delle 64
Wozniak (Usa) b. Navarria (ITA) 15-5
Petraglia (ITA) b. Varga (Hun) 15-8
Vecchi (ITA) b. Vila (Esp) 15-7
Limbach (Ger) b. Bianco (ITA) 15-14
Gregorio (ITA) b. Bashta (Rus) 15-11
Sinigaglia (ITA) b. Kim (Kor) 15-14

Fase a gironi
Martina Petraglia: 4 vittorie, 2 sconfitte
Ilaria Bianco: 4 vittorie, 2 sconfitte
Caterina Navarria: 3 vittorie, 3 sconfitte
Lucrezia Sinigaglia: 6 vittorie, nessuna sconfitta

Classifica (93): 1. Dyachenko (Rus), 2. Vougiouka (Gre), 3. Stone (Usa), 3. Muhammad (Usa), 5. Zagunis (Usa), 6. Vecchi (ITA), 7. Lee (Kor), 8. Wozniak (Usa).
14. Sinigaglia (ITA), 16. Petraglia (ITA), 19. Gregorio (ITA), 45. Bianco (ITA), 57. Navarria (ITA).

 

Twitter: GabrieleLippi1

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Foto di Augusto Bizzi per Federscherma
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.