Infinita Valentina

La Vezzali è tornata alla vittoria in Coppa del Mondo. Dopo due anni. Battendo Errigo e Di Francisca. E continua a sognare Rio.

 

Di nuovo sul gradino più alto del podio in una prova di Coppa del Mondo, dove è già salita 78 volte in carriera, a distanza di due anni  quasi esatti dall’ultima vittoria, il 28 aprile 2012. Valentina Vezzali non è finita. A 40 anni ha ancora tanto da dare alla scherma italiana e mondiale, e un ultimo traguardo da tagliare: la quarta medaglia d’oro individuale in un’Olimpiade.

Qualificarsi per Rio de Janeiro non sarà semplice, senza la prova a squadre. I posti sono due per nazione, e in Italia, si sa, la concorrenza è altissima. Ma a Seul Valentina ha dato un chiaro segnale. Non si è limitata a vincere, ma l’ha fatto battendo Elisa Di Francisca e Arianna Errigo. Il passo finale, forse, verso quel pieno recupero post gravidanza, che l’aveva portata a un soffio dal podio mondiale a Budapest (battuta dalla Errigo, che sarebbe poi diventata campionessa del mondo).

Quest’anno ha sofferto, ha faticato a tornare nelle posizioni che più le competono, ma a Torino è cambiato qualcosa. Settima, di nuovo tra le prime otto in una prova di Coppa del Mondo, e la netta sensazione di essere tornata quella di prima. Sensazione confermata a Seul, con l’occasione di ribadire subito il concetto a Shanghai, nel prossimo fine settimana. La stagione è ancora lunga e ci sono ancora un Campionato italiano, un Europeo e un Mondiale da giocarsi.

Poi, dalla prossima stagione, si comincia a mettere da parte punti in ottica Rio. Fare meglio di Elisa Di Francisca e Arianna Errigo, nell’arco di due anni, non sarà semplice, ma Valentina ci vuole provare. E sarebbe l’ennesima impresa di una carriera già indimenticabile.

 

Twitter: GabrieleLippi1

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.