Appuntamento a Berna

Altro weekend di spada a Berna. L’Italia non vince dal 2009. Nelle ultime tre edizioni altrettanti successi di Heinzer.

 

Ad appena una settimana dal Monal, la spada maschile si ritrova a Berna, per un appuntamento che compie 49 anni. Un’altra gara di grandissimo prestigio inserita nel calendario di Coppa del Mondo, un Grand Prix che prevede la disputa della sola prova individuale sui giorni di sabato (qualificazioni) e domenica (fasi finali), con punteggio maggiorato.

Lo scopo di tutti i partecipanti è solo uno: togliere la corona a Max Heinzer, che ha vinto le ultime tre edizioni. Dal 2011 al 2013, lo svizzero non ha mai fallito un appuntamento con la gara di casa, dimostrando una continuità impressionante. Ci sarà anche quest’anno, con buone chance di vittoria, così come il connazionale Fabian Kauter, l’estone Nikolai Novosjolov, il venezuelano Silvio Fernandez, la solita pattuglia francese e il russo Pavel Sukhov, reduce dal successo del Monal. Tra i grandi mancherà solo Ruben Limardo, recentemente operato qualche giorno fa al ginocchio destro.

L’Italia, ancora priva di Matteo Tagliariol (alle prese con il recupero dopo l’operazione alla mano destra) proverà con le sue punte a riconquistare il gradino più alto del podio che manca dall’edizione del 2009, quando a imporsi fu Alfredo Rota. In tutto sono stati sei i trionfi azzurri a Berna. Il primo, datato 1982, porta la firma di Riccardo Manzi, poi tre volte Rota (2002, 2004 e 2009) e una volta a testa per Paolo Milanoli (2001) e Matteo Tagliariol (2008).

Quest’anno saranno i siciliani Paolo Pizzo, Enrico Garozzo e Marco Fichera a guidare la truppa italiana. Tutti e tre, con Gabriele Bino, sono reduci dal secondo posto a squadre del Trofeo Monal. Il primo, campione del mondo del 2011, rincorre un nuovo podio internazionale da due anni. Gli altri due hanno già centrato un piazzamento tra i primi tre in stagione (Garozzo a Doha e Fichera a Vancouver).

Il programma prevede l’inizio dei gironi alle 9 del mattino di sabato 10 maggio, quando scenderanno in pedana sette azzurri. La partenza del tabellone dei 64 è fissata per le 8.30 della mattina successiva, con Enrico Garozzo già ammesso a quella fase per via della settima posizione nel ranking Fie.

 

Twitter: GabrieleLippi1

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma

 

 
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.