A Cuba l’atto finale

Spada femminile a L’Avana. Per l’ultimo Grand Prix stagionale. L’anno scorso vinse Ana Maria Branza.

 

Prende oggi ufficialmente il via il super week-end che chiude la Coppa del Mondo di scherma. Ad aprire le danze saranno le spadiste, che nella sempre bellissima e affascinante L’Avana iniziano oggi il percorso verso il tabellone principale del Grand Prix che chiude la stagione di Coppa del Mondo. Per le sedici esentate (fra cui c’è di sicuro Rossella Fiamingo e con ogni probabilità anche Francesca Quondamcarlo), ancora un giorno da spendere fra rifinitura a palazzetto e relax, per arrivare così con batterie a piena carica  alla gara di domani. Per tutte le altre invece, è tempo di sudare e andare a caccia del pass per entrare fra le prime 64.

Ultimo giro di giostra quindi per questa stagione 2013/2014 di Coppa del Mondo. Seconda gara ravvicinata dopo il week-end di Rio De Janeiro. Una due giorni a forte tinte francesi, con la vittoria di Lauren Rembi nella gara individuale e con la stessa transalpina che si è ripetuta il giorno dopo, pilotando le compagne in cima al podio della prova per quartetti. Ma quella di domenica è stata una bellissima giornata anche per le nostre azzurre, con il quartetto composto da Bianca Del Carretto, Rossella Fiamingo, Francesca Quondamcarlo e Alberta Santuccio che han conquistato il tanto sospirato primo podio stagionale, maturato anche grazie alla vittoria sulla sempre temibile Russia.

Un risultato cercato e inseguito con tutte le forze, e che le ragazze han voluto dedicare a loro stesse. Un’auto-dedica a cui ha fatto seguito quella del ct Sandro Cuomo, che tramite Facebook ha voluto pubblicamente elogiare tanto le quattro ragazze salite in pedana quanto Mara Navarria, normalmente titolare fissa del quartetto ma a cui questa volta è stata preferita Alberta Santuccio: “In questo podio c’è anche Mara, sacrificata in panchina a questo giro per una necessità tecnica, ma a pieno titolo e punto di forza di questa squadra, che ha partecipato e sofferto con le compagne, anche se in borghese”. Così Cuomo sulla spadista friulana, che fra l’altro nella prova individuale è stata fra le migliori della spedizione azzurra, fermandosi a ridosso del podio così come Giulia Rizzi, autrice di un’ottima gara al suo rientro dopo l’infortunio.  Le azzurre sono pronte a ripartire subito, chi per dare continuità chi per cercare riscatto.

L’anno scorso la vittoria arrise ad Ana Maria Branza, che sconfisse 15-10 in finale l’ungherese Emese Szasz. Podio per Anna Sivkova (Russia) e per la connazionale Tatyana Andryushina. La migliore delle azzurre fu Brenda Briasco, fermata dalla Andryushina a un passo dalla finale a otto. Nel 2012 salì sul podio Rossella Fiamingo, che fu terza assieme a Britta Heidemann nella gara vinta da Anca Maroiu su Monika Sozanska.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.