Acireale, Fiamingo per il bis

Tutte a caccia di Rossella Fiamingo. Favorite, outsider,giovani da tenere d’occhio  nella gara di spada femminile.

La prova di spada femminile sarà una delle più interessanti da seguire ai Campionati Italiani Assoluti di Acireale, e in questa immediata vigilia analizziamo la prevedibile battaglia per aggiudicarsi la medaglia d’oro, tra favorite annunciate, possibili outsider e giovani promesse alla ricerca della grande sorpresa e, magari, del balzo definitivo tra le grandi della specialità.

LA  CAMPIONESSA USCENTE. L’anno scorso a Trieste si impose Rossella Fiamingo. Per la catanese della Forestale una medaglia d’oro maturata al termine dell’assalto contro Camilla Batini, mentre sul terzo gradino del podio si no fermate Bianca Del Carretto e Giulia Rizzi.

LE FAVORITE. Proprio la Fiamingo è fra le favorite d’obbligo per il bis, e il fatto di giocare in casa può essere per lei un’ulteriore stimolo. Da non sottovalutare anche le ragazze a podio la scorsa stagione, soprattutto una Giulia Rizzi apparsa in palla nelle prove di Rio De Janeiro e La Havana. Tra le favorite è d’obbligo citare le altre protagoniste della spada azzurra in Coppa del Mondo: Bianca Del Carretto, Mara Navarria e Francesca Quondamcarlo.

LE OUTSIDER. Tra le possibili outsider in vista di Acireale, ranking alla mano, troviamo poi Alberta Santuccio, classe 1994 e, in rapporto all’età, senza dubbio la grande rivelazione di questo 2014, oltre a Marta Ferrari, Francesca Boscarelli e Marzia Muroni.

LE GIOVANI DA TENERE D’OCCHIO. Oltre alla già ricordata Alberta Santuccio, tra le giovanissime da tenere d’occhio vogliamo citare Roberta Marzani, classe 1996, che quest’anno ha già conquistato due podi individuali nelle manifestazioni più importanti a livello Under 20 (argento agli Europei di Gerusalemme, bronzo ai Mondiali di Plovdiv) nonchè vincitrice della Coppa del mondo di categoria, Nicol Foietta (classe 1995, medaglia di bronzo nella prova Under 20 di Digione lo scorso anno) e Alice Clerici, classe 1996, anche lei a medaglia tra i Cadetti a Gerusalemme con l’argento nella prova a squadre. Senza dimenticare Eleonora De Marchi,  campionessa del mondo a Plovdiv fra le cadette, Federica Isola e Beatrice Cagnin.

Twitter: MattiaBoretti

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.