Titoli di coda

Sciabola femminile: oro Fiamme Gialle. Spada maschile: vincono le Fiamme Oro. Fioretto: Carabinieri primi.

 

Cala il sipario sull’edizione 2014 degli Assoluti di scherma. E la gente accorsa al PalaVolcan di Acireale – tantissimo il tifo per i beniamini di casa, soprattuto Marco FIchera e i fratelli Garozzo – oggi non è di certo rimasta a bocca asciutta per quanto riguarda emozioni e spettacolo in pedana. Due finali su tre tiratissime e decise all’ultima stoccata, dopo che quella del fioretto maschile si era instradata nettamente sulla via del Gruppo Sportivo dei Carabinieri. Andrea Cassarà, Luca Simoncelli, Stefano Barrera e Tobia Biondo si sono infatti imposti per 45-33 nel sempre sentitissimo derby contro le Fiamme Oro. Al terzo posto ha chiuso l’Aeronautica Militare, con Andrea Baldini che così non ha potuto fare il bis del titolo individuale arrivato ieri: la finale ha premiato l’arma dell’aria dopo aver battuto con l’identico punteggio della finalissima le Fiamem Gialle di Valerio Aspromonte.

Le emozioni più intense le hanno però regalate le finali di sciabola femminile e spada maschile. La prima è stata risolta da un guizzo di Irene Vecchi che, arrivata sul ciglio del pericoloso baratro del 43-44, ha impallinato Ilaria Bianco e la squadra dell’Aeronautica Militare regalandosi il bis tricolore dopo ieri e invitando alla festa le compagne di squadra Loreta Gulotta, Lucrezia Sinigaglia e Martina Petraglia, con quest’ultima – bronzo ieri nella prova individuale – in panchina a palpitare per le compagne. Dall’altra parte, sponda Aeronautica, non è bastata una grandissima Alessandra Lucchino – che ha riportato a galla le compagne Ilaria Bianco, Camilla Fondi e Francesca Buccione quando tutto sembrava perso -per bissare il titolo dell’anno scorso. Vincono ancora le Fiamme Gialle, che fanno en plein nella gare di sciabola e mettono in mostra i loro migliori atleti in formato Europei. Podio per i Carabinieri (Livia Stagni, Rossella Gregorio, Gioia Marzocca) che nella finale per il bronzo hanno avuto la meglio sulla S.S. Lazio Scherma Ariccia (Romina Biaggi, Sofia Ciaraglia, Veronica Ermacora e Carolotta Fondi): 45-43.

Un drammatico derby siciliano ha deciso invece la gara di spada maschile. A contendersi il titolo, da una parte le Fiamme Oro (Marco Fichera, Francesco Martinelli, Roberto Ranieri, Andrea Santarelli), dall’altra l’Aeronautica Militare (Gabriele Bino, Stefano Carozzo, Paolo Pizzo, Andrea Vallosio). Un assalto vissuto sempre sul filo dell’equilibrio, dove decisiva si è rivelata l’ultima frazione. In pedana Paolo Pizzo e Marco Fichera, sostenuti entrambi da un caloroso pubblico. Paolo da Catania contro Marco da Acireale, un titolo italiano da decidere e poco spazio per i sentimentalismi. Si parte con l’Aeronautica in vantaggio di due stoccate, che poi diventano tre. Quindi il ritorno di Fichera, che incalza Pizzo, lo raggiunge e lo supera, in un’altalena emozionante che si chiude sul 40-40 a trenta secondi dalla fine. I duellanti decidono di rinviare tutto al minuto supplementare, con la priorità che tocca in sorte alle Fiamme Oro. Sarà proprio Fichera a mettere la stoccata decisiva, quella che fa esplodere di gioia il PalaVolcan e i suoi compagni di quartetto. Festeggia la Polizia, si consola con il trofeo interforze l’Aeronautica Militare.

Archiviata la tre giorni Acese per Marco e Paolo – così come per molti dei protagonisti di questi bellissimi Assoluti 2014 – è tempo di unire le forze nella comune causa azzurra: Strasburgo e Kazan sono alle porte, le sfide clou della stagione stanno per arrivare.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma

 
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.