Legnano porta bene

Intervista alla spadista romena Ana Maria Branza al termine del “Trofeo Carroccio”. Fra scherma e beneficenza.

 

Torna a casa da Legnano con due secondi posti e una buona fiducia in vista della nuova stagione. Ana Maria Branza sulle pedane del Pala Borsani ha dimostrato già di essere in buona forma e pronta a recitare ancora una volta il ruolo di protagonista nella stagione di Coppa del Mondo appena partita.

L’abbiamo intervistata proprio al termine del week-end del “Carroccio”: un’occasione per tracciare con lei un suo personale bilancio della prima gara, ma anche per parlare degli obiettivi stagionali. E di un progetto benefico, Aleargă de ziua ta! (Corri nel giorno del tuo compleanno), tramite il quale raccoglie fondi per aiutare le persone meno fortunate e, allo stesso tempo, promuovere la pratica dell’attività sportiva.

Chiudi il primo week-end di gare con due secondi posti, che bilancio puoi trarre dalla trasferta di Legnano?
Senza dubbio un’ottima partenza, tanto per me quanto per la squadra. E poi Legnano per noi della Romania è un posto speciale: l’ultima volta che siamo venute qui, per gli Europei del 2012, Simona Gherman aveva vinto l’oro e Anca Maroiu – che ora non è in squadra – l’argento, inoltre avevamo vinto l’argento a squadre. Adesso c’è un mese di tempo prima della prossima gara Cina, e posso lavorare con calma. Ma, come ripeto, per me è stata un’ottima partenza.

Da quest’estate sei tornata a lavorare con il tuo primo Maestro, Dan Podeanu. Come ti trovi?
Si ci sono stati alcuni cambiamenti nella squadra quest’estate. Il mio vecchio Maestro con cui lavoravo da oltre quindici anni è tornato dopo due anni di stop. Per me è come un padre e sono davvero contenta che sia tornato. Siamo una bella squadra, sogniamo di andare alle Olimpiadi, ed è un bene che anche le mie compagne di squadra più giovani abbiano la possibilità di lavorare con lui.

Hai vinto moltissimo in Coppa del Mondo e a squadre, ma ancora ti manca l’oro individuale a livello Mondiale. E’ questo il grande obiettivo della stagione?
Non saprei e comunque preferisco non parlare adesso di questo. Al momento l’unica cosa che mi interessa è essere felice quando scendo in pedana, perché questo è davvero molto importante per me.

L’anno scorso hai lanciato una campagna di beneficenza, “Aleargă de ziua ta!“: ci spieghi in cosa consiste? 
L’anno scorso mi è venuta questa idea di celebrare in maniera diversa il mio compleanno: nessun regalo, ma semplicemente donare in beneficenza i soldi che sarebbero stati usati per i regali. Ogni mese abbiamo organizzato degli eventi, ma purtroppo quello del prossimo novembre – che cade in contemporanea con il mio compleanno – sarà l’ultimo. Ma è stato molto bello, perchè durante questa campagna molta gente poteva fare sport e allo stesso tempo aiutare quelli meno fortunati. Penso che, al momento, sia stata la più bella idea che abbia mai avuto!

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma

 

 

 
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.