Parigi, 8 azzurri al tabellone principale

 In 6 si aggiungo ai già qualificati Andrea Cassarà e Giorgio Avola. L’analisi del tabellone.

 

Si è chiusa a Parigi la prima giornata di questa edizione 2015 del Challenge International de Paris, quarta prova stagionale per la Coppa del Mondo di fioretto maschile. Tanti italiani impegnati oggi, ben 10, nella caccia a un posto nel tabellone principale, dove ad attenderli ci sono già Andrea Cassarà e Giorgio Avola, sicuri di un posto per il buon ranking.

Ce l’hanno fatta in sei, il che porta a otto il totale degli azzurri impegnati domani nel tabellone principale. Bene in particolare Valerio Aspromonte – che si conferma in gran forma dopo il podio conquistato a Torino – che chiude la sua pool con il percorso netto e strappa il biglietto vincente già al termine dei giorni. Come lui anche Lorenzo Nista ed Edoardo Luperi, anche loro con il percorso netto.

Sono invece dovuti passare per gli assalti di qualificazione Alessio Foconi, Andrea Baldini e Daniele Garozzo. Il primo ha avuto dapprima ragione del kuwaitiano Yaser Muhammad (15-9), quindi ha potuto strappare il biglietto qualificazione al termine dell’assalto vinto per 15-13 contro il tedesco Mortiz Kroplin; il Baldo è dovuto passare per gli assalti contro il giapponese Toshiya Saito (15-10) e il colombiano Dimitri Clairet Roa (15-6); Daniele Garozzo, infine, ha superato nell’ordine il canadese Alex Lim (15-7) e il francese  Aymeric Escuriat per 15-8.

Nulla da fare invece per Saverio Schiavone – che ha terminato la sua corsa già dopo i gironi, chiusi con una sola vittoria in sei assalti – Alessandro Paroli, Francesco Trani e Tobia Biondo. Fatali, per questi ultimi i tre, gli assalti di qualificazione persi rispettivamente contro il cinese Haiwei Chen (15-9) il tedesco Andre Sanita (10/6) e l’altro tedesco Georg Doerr (15-12). Per Biondo la sconfitta è arrivata nell’assalto decisivo per accedere ai 64, mentre si sono fermati alla prima diretta tanto Paroli quanto Trani.

Poco fortunato il tabellone per gli azzurri: a cominciare dal derby che eliminerà subito uno fra Giorgio Avola ed Alessio Foconi. Derby potenziale anche fra Andrea Cassarà e Lorenzo Nista, che potrebbero incrociare il fioretto già al secondo turno qualora si sbarazzassero rispettivamente del coreano Junhyuk Kwak e del francese Guillaume Pitta. Non ride troppo nemmeno Andrea Baldini, che trova subito sulla sua strada il russo Dmitry Rigin. Avversario russo anche per Daniele Garozzo, che testerà lo stato di forma del rientrante Artur Akhmatkhuzin: il russo, alla sua prima gara di Coppa del Mondo dopo un anno di inattività, ha chiuso alla grande il suo girone di qualificazione, con 6 vittorie in altrettanti match. Domani il test sulle quindici stoccate. Edoardo Luperi esordisce contro il bielorusso Siarhei Byk, mentre Valerio Aspromonte incrocia il cinese Haiwei Chen, con vista su un assalto contro Peter Joppich al secondo turno qualora il tedesco battesse il tunisino Mohamed Samandi.

Fra gli altri protagonisti da seguire, Enzo Lefort inizia la difesa del suo titolo dal britannica Alex Tofalides, Race Imboden sfida il polacco Michal Janda, mentre il numero 1 al mondo, Alexei Cheremisinov, sfida il tedesco Andre Sanita.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma

jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.