Pesaro, i risultati di scherma paralimpica e per non vedenti

 

 

In contemporanea con la seconda prova Nazionale open di scherma olimpica, sulle pedane di Pesaro sono andati in scena anche gli assalti di scherma paralimpica validi come terza prova nazionale riservata agli atleti disabili. Nella giornata di sabato, inoltre, si sono svolte le gare riservate agli atleti non vedenti. Ecco la panoramica dei risultati.

Scherma paralimpica – È andata a Ionela Andreea Mogos (Lame Rotanti di Torino) la prova di fioretto femminile categoria A, superando in finale per 15-2 la compagna di società Rosa Maria Segovia Mendoza, mentre Loredana Formaggio (Petrarca Padova) ha chiuso al terzo posto. Nella categoria B, invece, il successo è andato a Beatrice “Bebe” Vio (Scherma Mogliano)che in finale non ha lasciato scampo a Marta Nocent (Petrarca Padova) battuta 15-3, mentre sul terzo gradino del podio si sono piazzate Patrizia Saccà (Lame Rotanti) e Chiara Marchesan (Petrarca Padova). Consuelo Nora (Lame Rotanti Torino) ha infine vinto la prova della categoria C, superando in finale Annamaria Soldera (Petrarca Padova) per 15-9. Terzo posto per Monia Bolognini (Zinella Scherma) ed Eleonora Leone (Roma Fencing).

Nel fioretto maschile, Matteo Betti ha vinto la gara della categoria A. L’atleta delle Fiamme Azzurre ha fatto sua la finale contro Pietro Miele (Frascati Scherma) col punteggio di 15-7. Podio anche per Emanuele Lambertini (Zinella Scherma) e Matteo Dei Rossi (Cs Mestre). Nella categoria B, successo in finale di Marco Cima (Club Scherma Roma), su Andrea Pomero (Lame Rotanti Torino), per 15-5, mentre al terzo posto si sono classificati i due atleti del Frascati Scherma, Sergio Cherubini e Gianmarco Paolucci. Infine, Gianfranco Bompane (Zinella Scherma) ha vinto la prova di fioretto maschile, categoria C, grazie al successo in finale su Martino Seravalli (Accademia Scherma di Livorno) col punteggio di 15-12. Un posto sul podio lo ha prenotato anche Mirco Di Profio del Circolo Scherma Flaiano di Pescara.

Le prove di spada femminile hanno invece visto i successi di Rosa Maria Segovia (Lame Rotanti), Rossana Pasquino (Club Schermistico Partenopeo) e Consuelo Nora (Lame Rotanti). Nella categoria A, la finale ha visto l’atleta torinese superare Sofia Brunati del Circolo Scherma Lecco per 9-6. Terzo posto invece per la portacolori della Chiti Scherma Pistoia, Liliana Tolu.
Rossana Pasquino del Club Schermistico Partenopeo si è aggiudicata invece la prova della categoria B, grazie al successo, col punteggio di 15-9, contro Sara Valenti del Circolo della Spada Rimini, mentre al loro fianco sul podio si è piazzata Matilde Spreafico del Circolo Scherma Lecco. Il podio della categoria C ha invece visto festeggiare Consuelo Nora (Lame Rotanti) vincitrice per 15-7 della finale contro Allegra Magenta dell’Accademia Scherma Groane. Terzo posto per le due portacolori della Zinella Scherma di San Lazzaro di Savena, Monia Bolognini e Rossella Placuzzi.

Nella spada maschile, categoria A, Matteo Betti (Fiamme Azzurre) ha fatto segnare il bis dopo il successo anche nel fioretto. L’atleta toscano si è imposto in finale su Matteo Dei Rossi del Circolo Scherma Mestre, col punteggio di 15-12, mentre al terzo posto si sono piazzati Edoardo Giordan dell’Accademia d’Armi Musumeci Greco di Roma, e Gianluca Gibbi (Accademia Scherma Groane). Nella categoria B, il successo è invece andato a Gabriele Leopizzi (Accademia Scherma Groane) che ha avuto la meglio, col punteggio di 15-8, su Sergio Cherubini del Frascati Scherma. Terzo posto per il portacolori delle Lame Rotanti di Torino, Andrea Pomero.

Si sono svolte anche le prove di sciabola, dove Ionela Andreea Mogos delle Lame Rotanti di Torino ha conquistato la vittoria nella categoria A, grazie al successo in finale contro Sofia Brunati del Circolo Scherma Lecco per 15-2, mentre Marta Nocent del Petrarca Padova ha vinto la prova della categoria B, superando in finale Rossella Cappotto del Petrarca Padova per 15-6, con al terzo posto Matilde Spreafico del Circolo Scherma Lecco. Il 22enne Edoardo Giordan dell’Accademia d’armi Musumeci Greco di Roma ha invece vinto la categoria A di sciabola maschile, superando in finale Pietro Miele del Frascati Scherma per 15-8. Al terzo posto sono giunti Alberto Serafini del Club Scherma Ariete e Carmine Cianci delle Lame Rotanti di Torino. Nella categoria B, infine, successo di Marco Cima del Club Scherma Roma che, nell’assalto finale ha superato per 15-10 il portacolori del Dauno Foggia, Blerim Xheladini.

Scherma per non vedenti – Per ciò che concerne le prove riservate ai non vedenti, si sono disputate le prove di spada maschile e femminile.  Nella gara maschile  la finalissima è stata un derby tra due atleti dell’As Giulio Gaudini di Roma, Roberto Remoli e Fabrizio Mandolini. A vincere è stato il primo col punteggio di 10-7. Sul podio sono poi saliti Strato Petrucci della Zinella Scherma di San Lazzaro di Savena e Danilo Malerba dell’Accademia Schermistica Fiorentina. Un altro derby, questa volta interno alla Giulio Gaudini di Roma ha concluso anche la prova di spada femminile: a vincere è stata Veronica Tartaglia che nella finalissima ha superato la compagna di club, Silvia Tombolini per 10-4. Al terzo posto si sono poi classificate l’altra portacolori dell’As Giulio Gaudini Roma, Simonetta Pizzuti ed Ilaria Guendalina Granata (CdS M° Marcello Lodetti di Milano).

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma

jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.