Cdm U20, secondo posto al quadrato

A Udine l’Italia chiude con due secondi posti nelle prove a squadre di spada. Vincono Ungheria e Svizzera. 

 

Si chiude con due secondi posti nelle prove a squadre di spada femminile e spada maschile il week-end azzurro nella prova di Udine valida per Coppa del Mondo Under 20.

Nella prova femminile, il quartetto composto da Alice Clerici, Eleonora De Marchi, Nicol Foietta e Roberta Marzani, ha subito l’unica sconfitta di giornata solo nella finalissima, che ha invece arriso all’Ungheria della fresca campionessa Europea della gara individuale Anna Kun (con lei Reka Bohus, Mariann Felker ed Eniko Siklosi): l’assalto è terminato 30-25. Nel loro percorso di gara, cominciato dagli ottavi di finale contro la Finalndia (superata 34-24), le azzurre hanno superato la Polonia per 31-29 e la Svizzera per 30-20. Le stesse elvetiche hanno poi perso la finalina per il terzo posto, andato così al quartetto della Russia (Daria Filina, Alena Komarova, Victoria Kuzmenkova, Maria Obraztsova) impostosi per 45-25.

Come il quartetto femminile, anche il  quartetto maschile (Enrico Bergamini, Davide Amodio Maisto, Cosimo Martini e Federico Vismara), si deve inchinare solo all’ultimo avversario di giornata e “accontentarsi” del secondo posto finale. A fermare gli azzurri è stata la squadra delle Svizzera (Alexis Bayard, Lucas Malcotti, Alexandre Pittet e Frederik Weber), vittoriosa nell’atto finale per 45 -34. Terzo posto per l’Ucraina (Oleksiy Makhonin, Denis Potapenko, Volodymyr Stankevich e Yan Sych), che nella finalina ha battuto la Repubblica Ceca al termine di un tesissimo assalto terminato 42-41. Nel corso della giornata hanno dapprima battuto negli ottavi di finale la Germania per 45-40, quindi han proseguito il loro percorso con la netta vittoria sulla Spagna (45-28) e quella allo sprint contro l’Ucraina in semifinale (34-33).

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma

jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.