Mondiali Cadetti e Giovani, fatta l’Italia per Tashkent

Dall 1 al 9 aprile, in Uzbekistan i Mondiali Cadetti e Giovani. 44 in totale gli azzurri convocati.

 

Mancano poco più di due settimane all’ultimo atto della stagione per quanto riguarda i Cadetti e i Giovani. Dall’1 al 9 aprile prossimi, infatti, sulle pedane di Tasheknt (Uzbekistan) saranno di scena gli assalti che mettono in palio i titoli iridati delle due categorie. Reduce da un ottimo europeo a Maribor, la giovane Italia delle pedane fa quindi fiduciosamente rotta verso l’ex repubblica sovietica per lanciare la sfida Mondiale. E ieri sono state diramate le convocazioni per la spedizione azzurra.

Saranno complessivamente 44 gli azzurri che faranno rotta verso l’Uzbekistan, guidati dai ct Andrea Cipressa, Sandro Cuomo e Giovanni Sirovich che accompagneranno e consiglieranno personalmente gli atleti da fondo pedana. Le squadre rispecchiano pressoché totalmente quelle che si sono fatte valere a Maribor. Nella spada femminile Under 20, assente Isabella Signani, ci sarà Eleonora De Marchi a completare il quartetto, mentre al maschile ritorna Davide Amodio Maisrto. Fra le sciabolatrici Under 17, c’è Ludovica Ferrari al posto di Aurora Paragallo. Rispetto a Maribor ci saranno solo tre atleti per arma impegnati nella prova individuale, mentre non sono previste le prove a squadre per la categoria Cadetti. O meglio, è in programma una prova sperimentale mista, dove al momento gli unici protagonisti certi sono Beatrice Cagnin e Daniel De Mola per la spada, mentre le quoti di fioretto e sciabola saranno decise dopo le prove individuali.

Categoria Cadetti (Under 17)

Fioretto femminile  – Lodovica Bicego, Serena Rossini, Elena Tangherlini (Caterina Pozzan riserva in Italia)

Fioretto maschile – Sebastiano Bicego, Alvise Del Santo, Andrea Funaro, (Filippo Gasperini riserva in Italia)

Sciabola femminile – Beatrice Della Vecchia, Ludovica Ferrari, Lucia Lucarini, (Laura Fidanzi riserva in Italia)

Sciabola maschile – Alberto Arpino, Matteo Neri, Flavio Maria Tricarico (Raffaele Minischetti riserva in Italia)

Spada femminile – Alessandra Bozza, Eleonora De Marchi e Federica Isola (Beatrice Cagnin prova a squadre mista)

Spada maschile – Federico Marenco, Valerio Cuomo, Alessio Preziosi (Daniel De Mola prova a squadre mista)

Categoria Giovani (Under 20)

Fioretto femminile – Elisabetta Bianchin, Claudia Borella, Erica Cipressa, (Camilla Rivano prova a squadre)

Fioretto maschile – Tommaso Ciuti, Francesco Ingargiola, Damiano Rosatelli (Lorenzo Francella prova a squadre)

Sciabola femminile – Sofia Ciaraglia, Rebecca Gargano, Eloisa Passaro, Chiara Mormile (prova a squadre)

Sciabola maschile – Francesco Bonsanto, Dario Cavaliere, Jacopo Rinaldi (Eugenio Castello prova a squadre)

Spada femminile – Alice Clerici, Nicol Foietta, Roberta Marzani, (Eleonora De Marchi prova a squadre)

Spada maschile – Enrico Bergamini, Davide Amodio Maisto, Federico Vismara (Cosimo Martini prova a squadre)

Per quanto riguarda il programma di gare, aprono come di consueto le gare riservate ai cadetti (dall’1 al 4 aprile, quando sarà di scena la prova a squadre miste) per poi lasciare spazio alle sfide che vedono impegnati gli Under 20. L’anno scorso, a Plovdiv, l’Italia chiuse il Mondiale con otto medaglie complessive, tre firmate dai Cadetti (dove spicca l’oro di Eleonora De Marchi nella prova di spada femminile individuale) e cinque dagli Under 20. Impossibile, in questo caso, non dare la copertina a Luca Curatoli, che centrò la doppietta individuale – prova a squadre nella sciabola maschile.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.