GPG “Renzo Nostini”, dove iniziano i sogni

Mercoledì 29 via all’edizione numero 52. Oltre 3100 gli iscritti. Tanti i campioni che qui hanno vinto. 

 

Ancora poco e poi sarà tempo di GPG. Riccione si prepara alla solita, pacifica, invasione dell’esercito dei piccoli schermidori in erba che da mercoledì 29 aprile e fino al prossimo 5 maggio si daranno battaglia nelle 24 gare in programma. In palio, il titolo italiano Under 14: dai debuttanti delle categorie Maschietti e Bambine fino ai più esperti atleti delle categoria Allievi ed Allieve, pronti per fare il salto nella categoria Cadetti, passando per Giovanissimi/e e Ragazzi/e. In totale saranno ben 3154 i partecipanti che animeranno le pedane allestite presso il Play Hall di Riccione.

Una gara speciale, il GPG Nazionale, spesso trampolino di lancio verso brillanti carriere nella scherma dei grandi: basta scorrere l’Albo d’Oro della manifestazione per scoprire nomi che han fatto o che stan facendo la storia delle lame azzurre: da Andrea Cassarà ad Andrea Badini, da Valentina Vezzali ad Arianna Errigo passando per Ilaria Salvatori, Elisa Di Francisca e Margherita Granbassi. E, ancora, Francesca Quondamcarlo, Aldo Montano, Diego Occhiuzzi, Enrico e Daniele Garozzo, Bianca Del Carretto solo per fare qualche esempio; grandi Campioni e Campionesse del passato (Diana Bianchedi, Francesca Bortolozzi, Sara Cometti, Andrea Cipressa, Sandro Resegotti), e del futuro, ragazze e ragazzi che ora stan facendo parlare di sé fra Cadetti e Under 20, come Elisabetta Bianchin, Eleonora De Marchi, Alessandra Bozza, Francesco Bonsanto e via dicendo. Un elenco sterminato con in comune un solo denominatore: l’aver messo il proprio nome nella lista dei vincitori del GPG. E chissà mai che un giorno sentiremo parlare anche di chi, nella categoria Bambine e Maschietti si appresta ad affrontare la prima gara di questa importanza.

A corollario, due belle iniziative promosse dalla Federazione Internazionale: la prima si chiama Un giorno da Campione e permette, a tutti i vincitori e a tutte le vincitrici, di poter trascorrere un’intera giornata in ritiro con le rispettive Nazionali senior provando così l’ebbrezza di poter stare a stretto contatto con i campioni azzurri. La seconda, riguarda l’adesione alla campagna #Ioleggoperché, volta alla promozione del libro e della lettura. Per questo motivo verranno donati, a tutti coloro che saliranno sul podio al termine di ogni gara, dei libri scelti dai promotori dell’iniziativa nel vasto ventaglio della letteratura per l’infanzia. Un’iniziativa senza dubbio lodevole, in ossequio al mai tramontato detto latino mens sana in corpore sano, ma soprattutto utile per formare quelli che oggi sono bambini ma che un domani saranno uomini.

A Riccione i preparativi fervono. Ancora due giorni e i piccoli protagonisti inizieranno a calcare le pedane per dare vita a una nuova edizione del “Renzo Nostini”: tutti con una sacca piena di sogni, di entusiasmo e di voglia di divertirsi. Tutto il resto verrà da sé…

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma

 

 
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.