Rio, capolavoro di Francesca Boscarelli

L’azzurra trionfa al Grand Prix di Rio de Janeiro. Vitalis argento, a podio Sun Yiwen e Hurley.

 

Un capolavoro. Francesca Boscarelli si regala e ci regala una giornata da incorniciare, conquistando la vittoria – al suo primo podio della carriera in Coppa del Mondo, all’età di 33 anni che compirà da qui a pochi giorni – al Grand Prix di Rio de Janeiro. Una gioia che per la spadista napoletana è il frutto dell’esperienza accumulata in tanti anni passati sulle pedane e della tenacia di mantenersi ad alti livelli nonostante tante difficoltà. e che supera di gran lunga anche la vittoria agli Assoluti dello scorso anno ad Acireale, perché ottenuta attraverso una scherma a tratti formidabile e un mix di difesa e contrattacco in grado di sbaragliare oggi qualunque avversaria si trovasse di fronte. L’inizio del capolavoro è costruito da Francesca con due assalti di altissima qualità prima contro Erika Kirpu ai 32 (15-14 con una rimonta da tre stoccate di ritardo nell’ultimo minuto di gara) e quindi ai 16 contro Violetta Kolobova (15-9), prima di proseguire nel suo stato di grazia contro Loredana Dinu in quarti di finale (15-10) e Sun Yiwen, terza, in semifinale.

La finale, nella quale non c’è via di scampo alla giovane promessa francese Coraline Vitalis, fresca campionessa del mondo tra i Giovani a Tashkent, non può essere altro che il coronamento di un percorso impeccabile, e si conclude con il punteggio di 15-9. Terzo gradino del podio anche per Kelley Hurley, al suo secondo podio stagionale dopo l’argento ai Giochi Panamericani: la statunitense ha dovuto lasciare qui spazio in semifinale alla Vitalis, 15-10 il punteggio finale dell’assalto.

Tra le altre azzurre, una gara in decisa ripresa per Rossella Fiamingo che, forse facendo leva sulla buona tradizione che la lega alle pedane brasiliane, per la prima volta in stagione entra tra le otto finaliste salvo arrestare la propria corsa ai quarti di finale contro Sun Yiwen (15-12) dopo tre vittorie, ultima quella ai 16 contro l’altra cinese Xu Anqi. Ai 16 si ferma la corsa di Mara Navarria, frenata sempre da Sun Yiwei (14-8) dopo le vittorie contro Epee (15-14) e Hao (15-11).

Al turno dei 32 è invece stata la volta dello stop per Francesca Quondamcarlo e Alberta Santuccio, che in due assalti oggettivamente difficili hanno dovuto cedere entrambe con il punteggio di 15-10 rispettivamente a Violetta Kolobova ed Emese Szasz. Ai 64 si sono fermate poi Bianca Del Carretto, sorpresa in avvio di giornata dalla coreana Kang (15-13), Giulia Rizzi (14-8 da Hao) e Camilla Batini, sconfitta da Francesca Boscarelli per 15-11.

Twitter: MattiaBoretti

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma

 
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.