Torino, rivincite nelle gare a squadre

Successi di Aeronautica nel fioretto maschile, Esercito nella spada femminile e Fiamme Gialle nella sciabola femminile.

 

Tempo di rivincite a Torino. La I giornata prove a squadre ha premiato chi, nelle gare individuali di fioretto maschile, spada e sciabola femminile, aveva avuto qualche piccolo rospo da ingoiare. È stata la giornata dell’Esercito, dell’Aeronautica.

Nella prova di fioretto maschile, successo netto per l’Aeronautica nella finale contro i Carabinieri. Match equilibrato solo nella prima metà, poi lo strappo decisivo del terzetto composto da Andrea Baldini (fuori dal podio individuale), Alessio Foconi e Lorenzo Nista, con Alessandro Paroli in panchina. 45-28, alla fine, con un match completamente cambiato dal 22-22 in poi.  Per Tobia Biondo, Luca Simoncelli e Stefano Barrera un argento comunque prestigioso, il giusto tributo all’atleta siciliano bronzo mondiale a Torino 2006, alla sua ultima gara in carriera. Bronzo per le Fiamme Oro con Edoardo Luperi, Tommaso Lari, Michele Del Macchia e Francesco Ingargiola.

Successo dell’Esercito nella prova di spada femminile, dove il quartetto composto da Mara Navarria, Francesca Boscarelli, Brenda Briasco e Camilla Batini si è imposto 45-37 sulla Forestale di Rossella Fiamingo, Marzia Muroni e Cristiana Cascioli. Per Navarria la rivincita su Rossella Fiamingo dopo la sconfitta patita nella finale individuale. Bronzo per le Fiamme Azzurre con Francesca Quondamcarlo, Marta Simoncelli e Virginia Di Franco.

Nella sciabola femminile, invece, è stato il turno delle Fiamme Gialle guidate da Irene Vecchi (bronzo individuale ieri) a un successo per 45-41 sull’Esercito. Una finale bellissima, equilibrata, con due quartetti di altissimo livello: Martina Petraglia e Loreta Gulotta con Irene Vecchi, da una parte, Martina Criscio, Caterina Navarria, Benedetta Baldini (con Chiara Mormile in panchina) dall’altra. Bronzo per il Club Scherma Napoli di Angela Gallo, Sara Coltorti e Rebecca Gargano, che non ha disputato la finale per il terzo posto ma ha conquistato il podio grazie all’abbandono dei Carabinieri a causa dell’infortunio di Rossella Gregorio.

A Torino è stato anche il giorno di Bebe Vio, che si è confermata campionessa italiana nel fioretto femminile paralimpico categoria B, davanti a Marta Nocenti, Alessia Biagini e Patrizia Saccà. Nel fioretto femminile categoria A, oro a Loredana Trigilia, argento a Ionela Andreea Mogos, bronzo a Marcella Li Brizzi e Sara Bortoletto. Nella categoria C, vittoria per Annamaria Soldera davanti a Consuelo Nora, Eleonora Leone e Monia Bolognini.
Tra i maschi, nella categoria A, successo di Matteo Betti su Andrea Macrì, bronzo per Emanuele Lambertini e Matteo Dei Rossi. Nella categoria B oro per Marco Cima su Alessio Sarri, bronzo a Jonathan Tripodi e Andrea Pomero. Nella categoria C vittoria per William Russo, argento a Claudio Radicello, bronzo a Martino Seravalli e Francesco D’Alessandro.

 

Twitter: GabrieleLippi1

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Foto di Augusto Bizzi per Federscherma

jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.