Irresistibili! Russia d’oro nella sciabola donne

La Russia conquista l’oro nella prova a squadre femmnile. Argento per l’Ucraina, bronzo per gli Usa. Quinta l’Italia.

 

E alla fine si trovarono faccia a faccia. In un mini assalto alle cinque stoccate. Sufficiente però perchè Sofya Velikaya e Olga Kharlan illuminassero l’Olimpisky con la loro scherma sublime. Pochi minuti di spettacolo puro, con Sofya che sale in pedana sul 40-38 e vola in un amen a un punto dall’oro. Baciata dalla grazia divina, la fuoriclasse russa fa cadere il palazzetto con un parata/risposta da brividi, con tutto il corpo oltre la linea di fondo pedana e la sola punta della scarpa sul bordo del cornicione. A un passo dal baratro, Olga reagisce da par suo e risale fino al 44-42 con numeri che fanno spellare le mani al pubblico in tribuna, che malgrado di fede russa, applaude rapito allo spettacolo offerto dalle due Campionesse.

Alla fine la spunta Sofya, che mette l’ennesima ciliegina sulla torta e porta le sue compagne (Ekaterina Dyachenko, Yana Egorian e Yulia Gavrilova) sul tetto del Mondo. La finale è spettacolare e combattuta, con l’Ucraina (Alina Komashchuk, Olena Karavatska, Olena Voronina a fare quartetto con Olga Kharlan) che parte forte e sembra condurre le danze agevolmente: tutte e tre le ucraine funzionano alla perfezione, e non solo Olga Kharlan. Poi sale in cattedra Sofya e per la Komashchuk si fa buio: il 9-4 di parziale è una mazzata pesante che rimette in pista la Russia, che nel match successivo attua lo strappo decisivo con Yulia Gavrilova ai danni di Olena Kravatska. Il contro-parziale di Alina Komashchuk su Yana Egorian riapre la gara, poi la parola passa alle due Capitane e il resto è storia nota.

Al terzo posto chiudono gli Usa di Mariel Zagunis, che dopo aver battuto la Cina, incappano in semifinale nella giornata si dell’Ucraina, mentre dall’altra parte del tabellone spunta a sorpresa la Polonia, giustiziera all’ultima stoccata della Francia, protagonista attesa oggi per la lotta alle medaglie e che invece si è dovuta accontentare del sesto posto. La finale racconta di una facile vittoria degli Stati Uniti, che portano a casa la medaglia vincendo 45-43.

Grande rammarico per l’Italia, che dopo aver condotto le danze per un giro, subisce il ritorno dell’Ucraina e dice subito addio al sogno medaglie. Per le azzurre alla fine un quinto posto (frutto delle vittorie contro Cina e Francia) che sa molto di grossa occasione sprecata.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma

 

 

 
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.