Vezzali e Samele ruggiscono a Erba

Il foggiano delle Fiamme Gialle batte in finale Murolo e si aggiudica la prova di qualificazione. Nel fioretto femminile vittoria per Valentina Vezzali che batte in finale la Di Francisca. 

 

Un podio grandi firme nel fioretto femminile e un ruggito di rabbia azzurra nella sciabola maschile. Cala il sipario sul primo impegno agonistico nazionale della scherma azzurra, con tanti temi e spunti di riflessione in vista della nuova stagione che parte settimana prossima con i debutti in Coppa del Mondo di sciabolatrici e sciabolatori.

A una settimana dal via della nuova stagione, dove è atteso da una difficile scalata per artigliare uno dei due posti per Rio De Janeiro, Luigi Samele lancia dal palcoscenico di Erba un segnale alla concorrenza e al ct Sirovich. Il 15-9 con cui regola in finale Massimiliano Murolo (Carabinieri), proietta il finanziere foggiano sul gradino più alto del podio della prova di sciabola maschile. Sul podio ci salgono anche Luigi Miracco – che rinuncia alla semifinale contro Samele, lasciando via libera al nazionale azzurro – e Leonardo Affede (Fiamme Oro), battuto 15-10 da Murolo.

Resta fuori dai primi otto Enrico Berrè, ma per lui il pass per la gara di casa è già in cassaforte. A completare la lista dei finalisti Alberto Pellegrini, Riccardo Nuccio, Stefano Sbragia e Cristiano Imparato.

A caratterizzare invece la finale della prova di fioretto femminile, la rivincita dell’assalto che lo scorso giugno a Torino regalò a Elisa Di Francisca il titolo italiano. Questa volta il derby jesino fra le detentrici degli ultimi quattro titoli olimpici della specialità ha premiato Valentina  Vezzali, che ha battuto la concittadina con il punteggio di 13-11. Come Samele nella sciabola, così anche la quarantunenne delle Fiamme Oro prova a lanciare uno squillo di tromba in vista di una stagione che, a prescindere dall’esito della qualifica olimpica, segnerà le sue ultime esibizioni in pedana.

Alta qualità per il podio finale, nobilitato dalle presenze di Martina Batini e Alice Volpi, entrambe fermatesi al terzo posto dopo essere state sconfitte rispettivamente da Di Francisca (15-11) e Vezzali (14-13). Buona la prima anche di Arianna Errigo, che si ferma a un passo dal podio dopo essere stata battuta alla ventinovesima stoccata da Alice Volpi: per la due volte campionessa del Mondo, un quinto posto finale e l’ingresso nel novero delle otto finaliste assieme a Chiara Cini, Camilla Mancini e Benedetta Durando.

Classifiche

Fioretto femminile – 1. Vezzali (Fiamme Oro), 2. Di Francisca (Fiamme Oro), 3. Volpi (Fiamme Oro), 3. Batini (Forestale), 5. Errigo (Carabinieri), 6. Cini (Scherma Pisa Di Ciolo), 7. Mancini (Fiamme Gialle), 8. Durando (Carabinieri)

Sciabola maschile – 1. Samele (Fiamme Gialle), 2. Murolo (Carabinieri), 3. Miracco (Carabinieri), 3. Affede (Fiamme Oro), 5. Pellegrini (Fiamme Gialle), 6. Nuccio (Fiamme Oro), 7. Sbragia (Carabinieri), 8. Imparato (Aeronautica Militare)

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma

jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.