Scherma protagonista nella cerimonia di consegna dei “Collari d’oro”

 

 

Si è svolta, presso la Sala delle Armi del Foro Italico, la cerimonia di consegna dei “Collari d’Oro al merito sportivo” 2015, che come ogni anno premia l’eccellenza dello sport azzurro, in particolare chi si è laureato Campione del Mondo nella propria disciplina. Nutrita la rappresentanza della scherma, co i riconoscimenti assegnati a Rossella Fiamingo – per lei un bis dopo aver ricevut oil medesimo premio l’anno scorso – e al quartetto Campione del Mondo di fioretto maschile, ovvero Giorgio Avola, Andrea Baldini, Andrea Cassarà e Daniele Garozzo.

Non è stato invece conferito il premio agli sciabolatori e alla fiorettiste, in quanto le gare a squadre che li han visti trionfatori a Mosca non fanno parte del programma olimpico. Una decisione commentata con una certa amarezza da Diego Occhiuzzi, che quella medaglia l’ha vinta assieme a Luca Curatoli, enrico Berrè ed Aldo Montano, tramite il proprio profilo Facebook:  «Bella c…a!!! Se diventi campione del mondo, il “collare d’oro “devi riceverlo a prescindere se è specialità olimpica o no!!! Soprattutto se poi la gara a squadre viene cancellata dalle olimpiade per una regola assurda!!!».

A corollario, su volontà del Presidente del CONI, Giovanni Malagò, sono stati  premiati anche tutti gli olimpionici viventi che, prima del 1995, non hanno mai ricevuto l’onorificenza:

Helsinki 1952: Irene Camber
Melbourne 1956: Giancarlo Bergamini, Antonio Spallino
Roma 1960: Gianluigi Saccaro
Monaco 1972: Michele Maffei, Mario Aldo Montano, Mario Tullio Montano, Cesare Salvadori, Rolando Rigoli, Antonella Ragno
Montreal 1976: Fabio Dal Zotto
Los Angeles 1984: Mauro Numa, Andrea Borella, Andrea Cipressa, Angelo Scuri, Stefano Cerioni, Giovanni Scalzo, Dino MEglio, Gianfranco Dalla Barba.
Barcellona 1992: Dorina Vaccaroni, Margherita Zalaffi
Paralimpiadi Seoul 1988: Laura Presutto, Luigi Zonghi
Paralimpiadi Barcellona 1992: Rossana Giarrizzo

Premio anche per il compianto Maestro Ezio Triccoli, anima del Club Scherma Jesi nonché primo mentore di Valentina Vezzali: a lui a Palma d’Oro al merito Tecnico, mentre un riconoscimento verrà tributato anche alla Società Varesina di Ginnastica e Scherma.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Federscherma/Facebook

 

 
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.