Le stelle di Rio 2016 – Alexander Massialas

Il fiorettista si presenta a Rio come numero 1 del ranking e al termine di una stagione con due vittorie. Sarà lui a regalare agli Usa il primo oro olimpico individuale al maschile?

 

 

Difficile fare un pronostico per la gara individuale di fioretto maschile, tanti sono i candidati a succedere a Lei Shang sul trono a Cinque Cerchi. Nel novero dei quali ci va inserito senza dubbio alcuno Alexander Massialas. Il giovane americano, figlio d’arte e faro guida della seconda generazione di una famiglia che fa del talento fiorettistico il proprio marchio di fabbrica, si presenta a Rio da leader del ranking.

Due vittorie stagionali in Coppa del Mondo a dar seguito alla bellissima medaglia d’argento messa in sacca un anno fa nel Mondiale di Mosca, e il titolo Panamericano conquistato a fine giugno a Panama come ulteriore benzina per affrontare al meglio la gara delle gare. Il ragazzo un legame speciale con l’Asia, dal momento che tutte e tre le sue vittorie sin qui firmate in carriera, sono arrivate tutte in Estremo Oriente fra Seul, Shanghai e Tokyo, anche se nella capitale giapponese le Olimpiadi arriveranno soltanto fra quattro anni. Ma per giocarsi la vittoria, certamente il giovane rampollo di casa Massialas non dovrà attendere il 2020.

Nel 2008, a soli 14 anni, è diventato il più giovane atleta a centrare gli ottavi di finale in una prova di Coppa del Mondo, a Parigi. Quattro anni fa, a Londra, è stato l’atleta uomo più giovane della spedizione americana. Finì tredicesimo. Ma il prossimo 7 agosto la sua missione è altra: diventare il primo statunitense a conquistare l’oro olimpico nel fioretto maschile. Riuscirà Alexander a fare  un altro passo nella Storia?

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.