Olympic Preview – Fioretto maschile

La guida alla prova olimpica di fioretto maschile individuale. Favoriti della vigilia, possibili outsider, orari e calendario della seconda gara di scherma a Rio.

Dopo la spada femminile (clicca qui per la preview della gara), tocca al fioretto maschile assegnare il titolo Olimpico individuale. L’Italia – che ha centrato il pass con la squadra – si presenta al via con tre atleti: Giorgio Avola, Andrea Cassarà e Daniele Garozzo.

Gli atleti in gara

fioretto maschile

Data e orari

Domenica 7 agosto 2016

Inizio gara: 14.00 (ora italiana)
Fasi finali: 21.00 (ora italiana)

A Londra andò così

podio londra 2012 fm

Quattro anni fa a vincere fu il cinese Sheng Lei, che in finale superò per 15-13 l’egiziano Alaeldin Abouelkassem (giustiziere del nostro Andrea Cassarà nel turno dei quarti di finale). Al terzo posto il coreano Choi Byong Chul: lo schermidore asiatico negò la medaglia ad Andrea Baldini, battendo il livornese per 15-9.

I favoriti

Andrea Cassarà

13710623_10155251004013018_4485703240249569256_o

Nazionalità: Italia

Luogo e data di nascita: Brescia, 3 gennaio 1984

Arma: Fioretto

Impugnatura: Anatomica sinistra

Società di appartenenza: CS Carabinieri – Arma dei Carabinieri

Ranking attuale: N° 24 del ranking internazionale

Ultimi risultati: L’ultima stagione non è stata ricca di successi per l’atleta azzurro. Solo in due occasioni, infatti, ha raggiunto i quarti di finale: al Gran Prix di La Havana e alla gara di Tokyo.

Londra 2012: Alle ultime olimpiadi Andrea Cassarà si è fermato ai piedi del podio. A interrompere la sua corsa fu la “sorpresa di giornata”, l’egiziano Abouelkassem, classificatosi 2° a fine gara.

Curiosità:  Nel 2013 ha sfidato, in occasione di un incontro promozionale, il suo compagno di squadra Giorgio Avola. Il tutto ha avuto luogo a 2.730 m di altezza, ai piedi del ghiacciaio Presena.

Onoreficienze: Nel 2004 viene nominato Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Istruzione: Laureata in Scienze Motorie presso l’Università di Brescia.

Scuola di scherma: Con la sua famiglia gestisce la società Scherma Brescia.

Alexander Massialas 

massialas

Nazionalità: Stati Uniti d’America

Luogo e data di nascita: San Francisco (CA, USA), 20 aprile 1994

Arma: Fioretto

Impugnatura: Anatomica destra

Società di appartenenza: Stanford University

Ranking attuale: N° 1 del ranking internazionale

Ultimi risultati: Nell’ultima stagione, che lo ha portato fino alla vetta del ranking internazionale, Alexander Massialas ha vinto due prove di Coppa del Mondo, a Shanghai e a Tokyo, e i Campionati panamericani.

Londra 2012: Alle ultime olimpiadi si è fermato agli ottavi di finale, sconfitto 15-6 dal russo Čeremisinov.

Record: Alle Olimpiadi di Londra è stato il più giovane atleta statunitense in gara. Nel 2011, invece, in occasione dell’evento di Seoul, è diventato il più giovane atleta di sempre a vincere una medaglia in una prova di Coppa del mondo.

Istruzione: Studente di Ingegneria meccanica alla Stanford University

Famiglia: Suo padre Greg, che Alexander  afferma essere la persona più influente nella sua carriera schermistica, è stato uno schermitore di alto livello e attualmente allena la nazionale americana di fioretto. La sorella Sabrina, anche lei schermitrice, ha vinto le Olimpiadi giovanili di Nanjiing nel 2014.

Motto: “Focus, hard work, commitment and dedication.”

Jianfei Ma

ma jianfei

Nazionalità: Cina

Luogo e data di nascita: Guangzhou (CHN), 29 luglio 1984

Arma: Fioretto

Impugnatura: Anatomica destra

Società di appartenenza: Guangdong Province (CHN)

Ranking attuale: N° 3 del ranking internazionale

Ultimi risultati: Nonostante il successo al GP FIE di Torino, la stagione dell’atleta cinese non è stata particolarmente brillante. Nel corso dell’anno, infatti, non è più riuscito a salire sul podio.

Londra 2012: Alle Olimpiadi di Londra, Jianfei Ma si è classificato 7°. A interrompere il suo sogno a cinque cerchi è stato il coreano Choi, che nella finalina per il terzo ha strappato la medaglia di bronzo all’italiano Baldini.

Idolo: Lo schermitore cinese Zhu Jun.

Curiosità: Ha iniziato scherma all’età di 13 anni, nel 1997, sotto consiglio del suo professore di Educazione fisica.

Gli outsiders

 Alexey Cheremisinov

Alexey Cheremisinov of Russia poses with his gold medal at the men's Individual Foil final match at the 2014 World Fencing Championships in Kazan, on July 19, 2014. AFP PHOTO / VASILY MAXIMOV (Photo credit should read VASILY MAXIMOV/AFP/Getty Images)

Nazionalità: Russia

Luogo e data di nascita: Mosca, 9 luglio 1985

Arma: Fioretto

Impugnatura: Anatomica destra

Società di appartenenza: MGFSO Moscow

Ranking attuale: N° 25 del ranking internazionale

Ultimi risultati: L’ultima stagione dell’atleta russo non è stata affatto degna di nota. Le sue gare nel circuito di Coppa del mondo si sono sempre concluse nel turno dei 64 o dei 32, eccezion fatta per i due appuntamenti di Torino e di Shanghai, nei quali ha raggiunto i quarti di finale.

Londra 2012: Alle Olimpiadi di Londra si è classificato 8°. La sconfitta che gli ha impedito di tirare la semifinale olimpica è giunta per mano dell’atleta italiano Andrea Baldini.

Idolo: Lo schermitore italiano Andrea Baldini e quello tedesco Benjamin Kleibrink.

Curiosità: Ha iniziato scherma all’età di sette anni per il semplice fatto che la palestra era vicina a casa sua.

Istruzione: Nel 2014 si è laureato presso la Smolensk State Academy of Physical Education, Sport and Tourism.

Daniele Garozzo 

13710445_10155251007948018_827568018864789844_o

Nazionalità: Italia

Luogo e data di nascita: Catania, 4 agosto 1992

Arma: Fioretto

Impugnatura: Anatomica destra

Società di appartenenza: GS Fiamme Gialle – Guardia di Finanza

Ranking attuale: N° 11 del ranking internazionale

Ultimi risultati: L’ultima stagione dell’atleta italiano non è stata ai livelli di quella precedente, durante la quale aveva centrato ben quattro podi. Quest’anno l’atleta siciliano è entrato nei primi quattro in una sola occasione, a Bonn, portandosi a casa la medaglia di bronzo.

Londra 2012: Daniele Garozzo non ha partecipato alle scorse Olimpiadi. Quello di Rio sarà il suo debutto a cinque cerchi.

Idolo: Lo schermitore italiano Andrea Baldini.

Famiglia: Anche suo fratello Enrico è uno schermitore di altissimo livello e fa parte della nazionale italiana di spada maschile e del quartetto azzurro che andrà a Rio.

Peter Joppich

_58433855_joppich

Nazionalità: Germania

Luogo e data di nascita: Koblenz, 21 dicembre 1982

Arma: Fioretto

Impugnatura: Anatomica destra

Società di appartenenza: CTG Koblenz

Ranking attuale: N° 10 del ranking internazionale

Ultimi risultati: L’ultima stagione l’ha visto salire solo una volta sul podio, in occasione del Challenge International de Paris, dove si classificò 2°. Nelle restanti occasioni, le sue gare si fermarono lontano dalla zona medaglie.

Londra 2012: Alle Olimpiadi di Londra si è classificato 11° nella prova individuale, bronzo nella prova a squadre

Curiosità: Ha iniziato scherma perché particolarmente colpito dalle imprese della schermitrice sua connazionale Anja Fichtel, alle Olimpiadi Seoul 1988.

Onoreficienze: Dopo aver vinto la medaglia di bronzo a squadre a Londra 2012, gli viene offerta la Silbernes Lorbeerblatt, una delle più alte onoreficienze nell’ambito dello sport tedesco. Viene anche nominato sportive tedesco dell’anno e, in diverse occasione, schermitore tedesco dell’anno.

Motto: “Never give up a fight.”

Alexander Choupenitch

alexander-choupenitch-sportovní-šerm-red-bull-fleret

Nazionalità: Repubblica Ceca

Luogo e data di nascita: Brno, 2 maggio 1994

Soprannome: Cupe, Sasha, Alex

Arma: Fioretto

Impugnatura: Anatomica destra

Società di appartenenza: Sokol Brno

Ranking attuale: N° 37 del ranking internazionale

Ultimi risultati: Nel corso dell’ultima stagione non è mai salito sul podio se non in occasione del torneo satellite Leon Paul di Londra, gara che ha chiuso al 2° posto.

Londra 2012: Non ha partecipato alle ultime Olimpiadi, anche perché all’epoca era ancora tra gli U20 e comandava la classifica di CdM della sua categoria.

Curiosità: Si allena spesso a Livorno assieme al suo maestro Paolo Paoletti.

Hobby: E’ un’amante della musica e suona il piano.

Famiglia: La madre della sua matrigna, Tatyana Samusenko, era una schermitrice ed ha rappresentato l’unione Sovietica in quattro edizioni diverse dei Giochi, dal 1960 al 1972, vincendo tre medaglie d’oro nel fioretto a squadre. Suo padre, Ivan Choupenitch, è nato in Bielorussia ed è un cantante d’opera.

Motto: “Do what you enjoy and do it to the fullest.”

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi, salvo dove diversamente indicato
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.