Olympic Preview – Sciabola femminile

La guida alla prova olimpica di sciabola femminile. Favorite della vigilia, outisders, possibili sorprese della terza gara di scherma in programma alle Olimpiadi di Rio 2016.

Tanta incertezza nella prova di sciabola femminile, con tre ragazze che sembrano avere un qualcosina in più e un nutrito gruppo di outsiders pronte a prendersi la scena in caso di aperture importanti nel tabellone. Essendosi qualificata con la squadra, l’Italia potrà contare su tre atlete in gara nella prova individuale: si tratta di Rossella Gregorio, Loreta Gulotta e Irene Vecchi.

Le atlete in gara

sciabola donne

Data e orari

Lunedì 8 agosto 2016

Inizio gara: 14.00 (ora italiana)
Fasi finali: 21.00 (ora italiana)

A Londra andò così

londra sciabola donne

A imporsi fu la coreana Jiyeon Kim, che nell’assalto decisivo per la medaglia d’oro ebbe la meglio sulla russia Sofya Velikaya con il punteggio di 15-9. Sul terzo gradino del podio, invece, si piazzo l’ucraina Olga Kharlan, brava a strappare il bronzo a Mariel Zagunis. Per la statunitense, che era stata portabandiera nella cerimonia di apertura, una delusione davvero cocente.

Le favorite

Sofya Velikaya

13443263_10155163012678018_9016832370891057925_o

Nazionalità: Russia

Luogo e data di nascita: Alma Ata (URS), 8 giugno 1985

Arma: Sciabola

Impugnatura: Destra

Società di appartenenza: Central Army Sports Club (CSKA)

Ranking attuale: N° 1 del ranking internazionale

Ultimi risultati: Nel corso dell’ultima stagione ha centrato il podio in quattro gare di Coppa del Mondo su sette (non ha partecipato alla gara di Foshan, in Cina), fermandosi ai quarti di finale nelle tre restanti occasioni. Poco più di un mese fa, a Torun, si è laureata campionessa europea, ed è anche campionessa del mondo in carica.

Londra 2012: Alle ultime Olimpiadi ha vinto la medaglia d’argento. A sconfiggerla in finale è stata la coreana Kim Jiyeon.

Onoreficenze: Nel 2015 viene nominata Miglior atleta russa.

Curiosità: Dopo Londra 2012 ha deciso di prendersi una pausa dal mondo delle pedane per dedicarsi alla sua gravidanza. Nel 2013, è diventata mamma e, per questo, ha saltato gran parte degli appuntamenti di stagione. E’ tornata in pedana nel 2014, in occasione della Coppa del mondo di Antalya.

Famiglia: Suo marito, Aleksey Mishin, vinse la medaglia d’oro nella lotta greco romana alle Olimpiadi di Atene, nel 2004.

Motto: “Fencing is always about two competitors who play a game with each other. You offer, you trick, sometimes you lose, and you should accept this loss. Life is the same game.”

Olga Kharlan 

13475055_10155163012953018_3264486238669092279_o

Nazionalità: Ucraina

Luogo e data di nascita: Mykolayiv (URS), 4 settembre 1990

Soprannome: Olya

Arma: Sciabola

Impugnatura: Destra

Società di appartenenza: Dynamo

Ranking attuale: N° 2 del ranking internazionale

Ultimi risultati: Nel corso dell’ultima stagione ha centrato il podio in quattro gare di Coppa del Mondo su otto, vincendone tre. Ai recenti Campionati europei di Torun ha vinto la  medaglia di bronzo.

Londra 2012: Alle ultime Olimpiadi ha vinto la medaglia di bronzo superando, nella finalina, la statunitense Mariel Zagunis.

Perché la scherma?: Da bambina faceva danza, ma i suoi genitori non potevano permettersi di farle praticare questa attività perché troppo dispendiosa. Il suo padrino, all’epoca maestro di scherma, la invitò, dunque, a provare questo sport.

Onoreficenze: Nel 2013 viene nominata Sportiva dell’anno e “Hero of Ukraine.

Curiosità: Oltre alla carriera da atleta, ne porta avanti anche un’altra in ambito politico. Attualmente, infatti, svolge il ruolo di deputata nel concilio della sua città, Mykolayiv.

Famiglia: Suo marito, Dmytro Boyko, è uno schermitore e, ai Campionati europei del 2013, vinse la medaglia di bronzo a squadre.

Mariel Zagunis

zagunis

Nazionalità: Stati Uniti d’America

Luogo e data di nascita: Portland (USA), 3 marzo 1985

Arma: Sciabola

Impugnatura: Mancina

Società di appartenenza: Oregon Fencing Alliance

Ranking attuale: N° 3 del ranking internazionale

Ultimi risultati: Nel corso dell’ultima stagione ha centrato il podio in quattro gare di Coppa del Mondo su otto, vincendo l’appuntamento di Caracas, che apriva la stagione. Ai recenti Campionati panamericani ha vinto la  medaglia d’argento, arrendendosi in finale alla sua connazionale Muhammd Ibtihaj.

Londra 2012: Alle ultime Olimpiadi si è classificata 4°, portandosi a casa un’amara medaglia di legno. La sconfitta nella finale per il 3° posto è giunta per mano dell’atleta ucraina Olga Kharlan.

Onoreficenze: Nel 2009 la FIE le assegna il Chevelier Feyerick Trophy, un premio consegnato a chi meglio incarna i valori di sportività e fair play. E? la prima statunitense a vincerlo.  Nel 2010 viene nominata Migliore schermitrice americana dell’anno e Migliore atleta degli ultimi dieci anni dalla Notre Dame University. Infine, nel 2012 ha l’onore di essere scelta come portabandiera alle Olimpiadi di Londra.

Curiosità: Nel 2004, in teoria, non avrebbe dovuto partecipare alle Olimpiadi di Atene. Venne convocata per l’evento solo due settimane prima dell’inizio dei Giochi ma, nonostante tutto, vinse la medaglia d’oro. L’ultimo successo olimpico della scherma olimpica risaliva a 100 anni prima, dunque al 1904, anno in cui Albertson van Zo Post trionfò a San Luis.

Hobby: Ama molto la natura e la cucina, per questo coltiva numerosi ortaggi nel giardino di casa.

Famiglia: Tutti i membri della sua famiglia, genitori e fratelli inclusi, sono o sono stati schermitori di buon livello.

Idolo: La schermitrice italiana Valentina Vezzali.

Motto: “All you need is already inside.”

Le outsiders

Rossella Gregorio

13502943_10155162138158018_8077125564338669615_o

Nazionalità: Italia

Luogo e data di nascita: Salerno, 30 agosto 1990

Arma: Sciabola

Impugnatura: Mancina

Società di appartenenza: CS Carabinieri – Arma dei Carabinieri

Ranking attuale: N° 15 del ranking internazionale

Ultimi risultati: Nel corso dell’ultima stagione è salita sul podio solo nella prova di Coppa del Mondo di Caracas, che apriva la stagione agonistica. Ha centrato, invece, la finale a otto nella gara di Sint-Niklaas.

Londra 2012: Non ha partecipato alle scorse Olimpiadi.

Motto: “La scherma è la mia passione e, per questo motivo, sono disposta a fare qualsiasi sacrificio per raggiungere determinati risultati.”

Cecilia Berder

berder

Nazionalità: Francia

Luogo e data di nascita: Morlaix (FR), 13 dicembre 1989

Soprannome: Quando era piccola, sua mamma la chiamava “capra” perché si arrampicava ovunque e non stava mai ferma. Adesso la chiamano semplicemente Cec.

Arma: Sciabola

Impugnatura: Destra

Società di appartenenza: Cercle d’Escrime Orleanais

Ranking attuale: N° 9 del ranking internazionale

Ultimi risultati: In quest’ultima stagione di Coppa del mondo non è mai salita sul podio. I suoi migliori risultati sono due finali a otto raggiunte nelle gare di Foshan, in Cina, e di Atene.

Londra 2012: Non ha preso parte alla scorsa edizione dei Giochi.

Curiosità: Quando ha iniziato scherma era l’unica ragazza della sua Società. “I was never treated as a girl. We fought as equals, which pushed me higher.”

Istruzione e lavoro: E’ laureata in giornalismo e ha lavorato per il Ministero francese dello sport. Inoltre, per un periodo, ha anche lavorato in una radio francese e come giornalista freelancer, ma trovava difficile conciliare il tutto con i due allenamenti giornalieri.

Jiyeon Kim

kim-660_080212041538

Nazionalità: Corea

Luogo e data di nascita: Busan (KOR), 12 marzo 1988

Soprannome: Beautiful Swordswoman

Arma: Sciabola

Impugnatura: Mancina

Società di appartenenza: Iksan CIty Hall

Ranking attuale: N° 7 del ranking internazionale

Ultimi risultati: In quest’ultima stagione di Coppa del mondo ha centrato il podio in due occasioni, portando a casa una medaglia d’argento e una di bronzo. Inoltre, si è classificata 3° ai Campionati asiatici.

Londra 2012: Ha vinto la medaglia d’oro. A Rio proverà a difendere il titolo di campionessa olimpica.

Allenamenti: Ha aggiunto la danza moderna alle sue sessioni di allenamento, il tutto con lo scopo di rendere più fluidi i suoi movimenti nelle azioni di attacco.

Curiosità: Con il successo di Londra, è diventata la prima schermitrice coreana a vincere una medaglia d’oro alle Olimpiadi.

Motto: “Don’t give up. Knock on the right doors. You can always get to where you want to be.”

 Yana Egorian

13502820_10155162218278018_3977041032813017093_o

Nazionalità: Russia

Luogo e data di nascita: Yerevan (ARM), 20 dicembre 1993

Arma: Sciabola

Impugnatura: Mancina

Società di appartenenza: Central Army Sports Club (CSKA)

Ranking attuale: N° 5 del ranking internazionale

Ultimi risultati: Nel corso dell’ultima stagione è salita sul podio in tre gare di Coppa del mondo, vincendo le prove di Seoul e Orléans e classificandosi 2° in quella di Sint-Niklaas.

Londra 2012: Non ha partecipato alle ultima Olimpiadi in quanto militava ancora tra le U20. In quella stagione, infatti, ha vinto i Mondiali giovani e guidava la classifica di Coppa del mondo di categoria.

Curiosità: Ha iniziato a fare scherma a undici anni a Mosca. All’epoca il maestro Sergey Semin è andato nella sua scuola e ha mostrato alcune medaglie vinte dai suoi atleti. Yana Egorian è rimasta affascinata e ha deciso di iniziare questo sport. Quando, però, ha capito che gli allenamenti erano numerosi e faticosi, ha deciso di mollare, salvo cambiare idea per dimostrare alla madre che era capace di portare avanti un progetto e di non arrendersi.

Altre possibili protagoniste

Anna Marton – La giovane ungherese ha fatto vedere belle cose in stagione e arriva a Rio fresca di argento agli Europei di Torun. Parte in terza fascia, ma se le dovesse capitare la giornata giusta…

Chen Shen – La cinese è stata bronzo agli scorsi Mondiali, ha vinto una tappa in stagione. E, come molti atleti asiatici, alle Olimpiadi è sempre temibile.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi, salvo dove diversamente indicato
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.