Olympic Preview – Spada maschile

Favoriti della vigilia, outsiders, possibili sorprese della prova individuale di spada maschile.

 

Se c’è una gara dal risultato imprevedibile è sicuramente quella di spada maschile. Nel corso dell’ultima stagione, anche se con qualche eccezione, gli atleti sul podio sono quasi sempre cambiati. Risulta, quindi, veramente difficile stabilire a priori chi potrebbero essere i tre medagliati di Rio 2016. Essendosi qualificata con la squadra, grazie a un percorso davvero sorprendente, l’Italia potrà contare su tre atleti in gara nella prova individuale: Enrico Garozzo, Marco Fichera e Paolo Pizzo. Il quarto spadista azzurro, Andrea Santarelli, parteciperà solo alla gara a squadre,

Gli atleti in gara

 13729201_1258965510810806_109920578113508757_n

Data e orari

Martedì 9 agosto agosto 2016

Inizio gara: 14.00 (ora italiana)
Fasi finali: 21.00 (ora italiana)

A Londra andò così

1741531_3_7cd2_premier-medaille-olympique-du-venezuela-en_7cd0e8ea1d95792f298565876edef6df

A vincere fu il venezuelano Rubén Limardo che, in finale, ebbe la meglio sul norvegese Bartosz Piasecki con il punteggio di 15-10. Conquistò, invece, il terzo gradino del podio Jung Jin-Sun, atleta della Corea del Sud, bravo a imporsi sull’americano Weston Kesley per una sola stoccata: 12-11 fu il punteggio che consegnò il bronzo al coreano.

I favoriti

Gauthier Grumier 

grumier

Nazionalità: Francia

Luogo e data di nascita: Nevers (FRA), 29 maggio 1984

Soprannome: Grums, Gutti

Arma: Spada

Impugnatura: Francese mancina

Società di appartenenza: Levallois SC

Ranking attuale: N° 1 del ranking internazionale

Ultimi risultati: Nel corso dell’ultima stagione è salito sul podio in quattro gare di Coppa del mondo su otto, vincendone tre. Deludenti per lui sono stati gli Europei di Torun, chiusi con un 45° posto finale.

Londra 2012: Alle ultime Olimpiadi si è fermato molto lontano dalla zona medaglie, concludendo la sua gara al 18° posto.

Perché la scherma?: “Ho provato altri sport, ma nessuno mi ha dato lo stesso piacere di quando tiravo di scherma. Giocare a calcio significa uscire quando piove, l’equitazione era fuori discussione perché sono allergico ai cavalli, e il pattinaggio in linea non era abbastanza serio per i miei gusti. Sulla scelta della spada, è stato il caso: a Nevers, dove ho iniziato, erano specializzati in quella e così ho preso in mano la spada”

Curiosità: Dopo aver vinto gli Europei a squadre nel 2003, gli ci sono voluti sei anni per salire sul podio in una gara di quelle che contano. Durante questo periodo privo di risultati ha mancato i due appuntamenti più importanti: le Olimpiadi del 2004 e del 2008.

Famiglia: Suo padre era maestro di scherma nella società dove, a tre anni, ha mosso i primi passi schermistici.

Idolo: Lo schermitore francese Eric Srecki.

Enrico Garozzo

enry garozzo

Nazionalità: Italia

Luogo e data di nascita: Catania (ITA), 21 giugno 1989

Arma: Spada

Impugnatura: Anatomica destra

Società di appartenenza: CS Carabinieri – Arma dei Carabinieri

Ranking attuale: N° 2 del ranking internazionale

Ultimi risultati: Quest’anno ha centrato il podio, nel circuito di Coppa del mondo, in tre diverse occasioni, riuscendo a vincere la gara di Vancouver. Deludente il risultato degli Europei di Torun, chiusi al 31° posto.

Londra 2012: Non ha preso parte alle ultime Olimpiadi.

Perché la scherma?: Ha iniziato questo sport a otto anni su suggerimento del padre di un suo amico.

Famiglia: Anche suo fratello, il fiorettista Daniele Garozzo, fa parte della spedizione della scherma azzurra che, fra pochi giorni, partirà per Rio.

Max Heinzer

heinzer

Nazionalità: Svizzera

Luogo e data di nascita: Lucerne, 7 agosto 1987

Soprannome: Heinzi, Maxe

Arma: Spada

Impugnatura: Anatomica mancina

Società di appartenenza: Fechtgesellschaft Basel

Ranking attuale: N° 10 del ranking internazionale

Ultimi risultati: In questa stagione non è mai salito sul podio in una gara di Coppa del mondo. Il suo migliore risultato dell’anno, ottenuto lo scorso giugno, è il 2° posto agli Europei di Torun.

Londra 2012: Alle ultime Olimpiadi si è fermato agli ottavi di finale, sconfitto 15-11 dal campione olimpico in carica Rubén Limardo.

Curiosità: Ha iniziato a fare scherma seguendo le orme del fratello Michael e, fino a diciassette anni, ha tirato di fioretto.

Hobby: E’ appassionato di pesca, tennis e badminton, tantoché ha deciso di inserire quest’ultimo nelle sue sessioni di allenamento.

Famiglia: Suo fratello e sua sorella, Michael e Martina, erano schermitori e hanno gareggiato entrambi in competizioni internazionali.

Motto: “No pain, no gain.”

Gli outsiders

Bogdan Nikishin

13497734_10155165457408018_6533862914409562046_o

Nazionalità: Ucraina

Luogo e data di nascita: Dnepropetrovsk (URS), 29 maggio 1980

Arma: Spada

Impugnatura: Anatomica destra

Società di appartenenza: School of Supreme Sports Skill/Central Army Sports Club

Ranking attuale: N° 4 del ranking internazionale

Ultimi risultati: In questa stagione ha vinto il Grand Prix test event di Rio de Janeiro e si è classificato 2° alla Heidenheimer Pokal, a Heidenheim. Inoltre, ha vinto la medaglia di bronzo agli Europei di Torun.

Londra 2012: Non ha partecipato alle Olimpiadi di Londra.

 

Istruzione: E’ laureato presso la State Academy of Civil Engineering and Architecture di Dnipropetrovsk.

Curiosità: Il risultato che gli sta più a cuore è la medaglia di bronzo vinta agli Europei di Torino nel 2006.

Kyoung-Doo Park

FIE+Rio+Grand+Prix+xSyibWHfsmml

Nazionalità: Corea

Luogo e data di nascita: Haenam (KOR), 3 agosto 1984

Arma: Spada

Impugnatura: Francese destra

Società di appartenenza: Haenam-Gun Office

Ranking attuale: N° 11 del ranking internazionale

Ultimi risultati: In questa stagione ha vinto la medaglia di bronzo al Grand Prix test event di Rio e si è laureato campione asiatico.

Londra 2012: Alle Olimpiadi di Londra ha chiuso la sua gara al 17° posto, sconfitto 15-9 dall’uzbeko Ruslan Kudayev.

Curiosità: Ha iniziato a fare scherma su suggerimento dell’insegnante di educazione fisica della sua scuola che, durante una lezione, l’ha visto trovare casualmente una spada e giocarci.

Salute: Ha dei problemi di vista all’occhio sinistro fin da quando era alle elementari, ma assicura che questi non influenzano in alcun modo le sue prestazioni schermistiche.

Motto: “Dreams can come true.”

Yannick Borel

borel heinzer

Nazionalità: Francia

Luogo e data di nascita: Pointe-à-Pitre (GUD), 5 novembre 1988

Soprannome: Zlatan

Arma: Spada

Impugnatura: Anatomica destra

Società di appartenenza: Levallois SC

Ranking attuale: N° 5 del ranking internazionale

Ultimi risultati: In questa stagione ha vinto due medaglie. La prima, di bronzo, al Grand Prix du Qatar 2015 di Doha, la seconda, d’oro, agli Europei di Torun.

Londra 2012: Alle Olimpiadi di Londra ha chiuso la sua gara al 7° posto, sconfitto 15-14 dal norvegese Bartosz Piasecki, secondo a fine gara.

Idolo: Gli schermitori francesi Fabrice Jeannet e Jerome Jeannet.

Personaggio più influente nella sua carriera: L’ex collega e compagno di squadra Ulrich Robeiri.

Filosofia schermistica: “I’ve never really been afraid of other fencers, but I no longer tell myself that others are stronger than me. I tell myself that I am at their level, and that in any match anything can happen. In that respect, I’m not afraid of anyone, not even the Olympic, world or European champion.”

Onoreficenze: E’ stato il portabandiera francese in occasione della cerimonia di apertura delle Universiadi di Kazan (RUS) nel 2013.

Nikolai Novosjolov

novosjolov

Nazionalità: Estonia

Luogo e data di nascita: Haapsalu (URS), 9 giugno 1980

Soprannome: Kolya

Arma: Spada

Impugnatura: Anatomica destra

Società di appartenenza: LeGlaive Tallinn

Ranking attuale: N° 27 del ranking internazionale

Ultimi risultati: Questa stagione non è stata tra le sue migliori. Ha centrato il podio solo nella gara di Coppa del mondo di Berne, chiudendo al 3° posto. In tutte le altre occasioni si è fermato molto lontane dalle posizioni che contano.

Londra 2012: Alle Olimpiadi di Londra si è classificato 9°. La sua corsa verso il podio è stata interrotta dall’americano Weston Kelsey, 4° a fine gara.

Curiosità: E’ appassionato di wrestling.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Foto di Augusto Bizzi per Federscherma
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.