Bufera sulla scherma a Rio, sospeso delegato arbitrale ucraino

 

C’è un giallo a macchiare la prova a squadre di sciabola femminile in  corso a Rio De Janeiro: la Fie ha infatti revocato l’accredito al delegato arbitrale ucraino Vadym Gutzait, reo di aver violato il codice di comportamento redatto dalla stessa Federazione Internazionale.

Alla base del provvedimento, il ricorso presentato dal capo delegazione italiano Paolo Azzi, che per tutta la durata del match fra le azzurre e l’Ucraina (chiusosi sul 45-42 per Olga Kharlan e compagne) avrebbe riscontrato il comportamento irriguardoso di Guttsait nei confronti della panchina italiana. Ma non solo: secondo quando affermato dagli italiani, lo stesso delegato arbitrale avrebbe cercato di condizionare l’andamento del match “suggerendo” l’interpretazione di alcune stoccate dubbie. A supporto del ricorso sono state presentate anche prove filmate.

Purtroppo per le azzurre, però, non cambia nulla sotto l’aspetto del risultato: Irene Vecchi e compagne tireranno quindi per il bronzo alle 22 ora italiana, a caccia di una medaglia che sarebbe comunque storica.
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.