Coppa del Mondo 2015/2016: le classifiche finali a squadre

Nessuna squadra italiana in testa ai ranking. Domina la Russia nella sciabola e nel fioretto femminile. Agli Usa il fioretto maschile. Romania e Francia si spartiscono la spada.

 

Dopo aver analizzato le classifiche individuali tanto al femminile quanto al maschile delineatesi dopo le Olimpiadi di Rio 2016, è tempo di fare lo stesso lavoro anche per quanto concerne le prove a squadre, che per comodità qui compatteremo in un solo articolo.

Quello che salta più all’occhio è la mancanza di una squadra italiana in testa a una delle sei classifiche, situazione decisamente inconsueta negli ultimi anni. Nella stagione che sta per arrivare, quindi, che culminerà con i Mondiali di Lipsia in estate, nuove sfide all’orizzonte per la scherma azzurra: riprendersi gli scettri momentaneamente smarriti, su tutti quello del fioretto, messo in discussione dalla ritrovata Russia fra le donne e dai rampanti Usa al maschile.

DONNE

fioretto femminile russia

Fioretto femminile

Si sono prese tutto in stagione, le ragazze di Cerioni. Le vittorie in Coppa del Mondo (2 contro le 3 però firmate dall’Italia), un Europeo che mancava dal e, soprattutto, un Mondiale riportato in Russia dopo quattro anni di dominio incontrastato dell’Italia. La giovane Adelina Zagidullina è l’elemento nuovo innestato in un telaio collaudato che ha nella campionessa Olimpica Inna Deriglazova la punta più luminosa e in Aida Shanaeva e Larisa Korobeynikova altre due frecce acuminate. Secondo posto proprio per le azzurre di Andrea Cipressa, che si è presentato al via della stagione con una formazione per metà nuova grazie agli innesti di Chiara Cini e Alice Volpi. A chiudere il podio gli Stati Uniti.

1

Russia

424

2

Italia

404

3

Stati Uniti

276

4

Francia

266

5

Corea

258

sciabola femminile russia

Sciabola femminile

Un dominio assoluto quello del Dream Team russo della sciabola femminile, che per tutta la stagione ha raramente conosciuto rivali in grado di infastidirlo. Campionesse d’Europa e campionesse Olimpiche un anno dopo aver centrato la doppietta Europeo e Mondiale nel 2015. Al secondo posto c’è l’Ucraina di Olga Kharlan, mentre chiude il podio la Francia, terza malgrado la delusione olimpica. Quinto posto per le azzurre, dietro anche agli Usa.

1

Russia

424

2

Ucraina

364

3

Francia

300

4

Stati Uniti

274

5

Italia

244

romania spada donne

Spada femminile

Si sono prese l’oro Olimpico e anche la testa della classifica le ragazze della Romania. La magica serata di Rio regala a Ana Maria Popescu e compagne (Simona Pop, Simona Gherman, Loredana Dinu) l’all inn, scalzando così dal vertice della spada donne la Cina iridata a Mosca 2015, che si accomoda al terzo posto, scavalcata anche dalla Russia. Riparte invece dal nono posto il quartetto azzurro (144 punti), con l’augurio che si possa tornare a vedere le azzurre laddove meritano di stare.

1

Romania

364

2

Russia

344

3

Cina

324

4

Estonia

312

5

Corea

278

UOMINI

usa fencing

Fioretto maschile

La Coppa del Mondo vinta da Alexander Massialas a livello individuale, la testa della classifica a squadre: indubbiamente un’annata di ricordare per il fioretto maschile statunitense, condito anche dalla medaglia olimpica a Rio proprio nella gara a squadre. Un bronzo storico per un quartetto ormai fisso da molti anni (Miles Chamley Watson, Race Imboden, Alexnader Massialas, Gerek Meinhardt), che guarda tutti dall’alto precedendo Russia e Francia, mentre scende al quarto posto l’Italia, clamorosamente crollata a Rio.

1

Stati Uniti

364

2

Russia

354

3

Francia

336

4

Italia

328

5

Cina

250


Sciabola maschile
russia sciabola maschile

A Rio si sono laureati campioni del Mondo ad aprile, nella gara surrogato della prova a squadre Olimpica tagliata fuori dal programma a Cinque Cerchi causa rotazione. Come le colleghe, anche al maschile è la Russia a comandare il ranking della sciabola. Secondo posto per gli Stati Uniti, sempre più presenza fissa ad alti livelli, mentre a chiudere il podio l’Ungheria capitanata dal bi-campione olimpico Aron Szilagyi. Settimo posto per l’Italia, con 244 punti.

 1  Russia 374
 2  Stati Uniti  348
 3  Ungheria  312
 4  Germania  272
 5  Romania 264

spada francese

Spada maschile

A Rio si sono dimostrati per l’ennesima volta i più forti di tutti ma non solo: le ultime due stagioni hanno dimostrato che la Francia ha un serbatoio pressoché senza fondo di talenti da cui pescare. C’è invece tutta la forza di un gruppo straordinario dietro al secondo posto dell’Italia (Marco Fichera, Enrico Garozzo, Paolo Pizzo, Andrea Santarelli), mentre il podio lo chiude l’Ucraina iridata nel 2015 a Mosca.

 1  Francia  412
 2  Italia  344
 3  Ucraina  288
 4  Ungheria  269
 5 Russia  231

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.