La Errigo si ferma al terzo posto, settebello Deriglazova

La campionessa Olimpica vince sulla Ross. L’azzurra fermata in semifinale. Terza Anastasia Ivanova

 

 

E qui comando io. E questa è casa mia. Difficilmente Inna Deriglazova può conoscere questo motivetto portato al successo qualche annetto fa da un allora giovane Gigliola Cinquetti. Tuttavia, oggi la regina di Rio ha espresso il concetto a modo suo, fioretto in mano al posto dell’ugola, riprendendo il filo diretto con la vittoria al suo ritorno in gara dopo aver saltato il vernissage di Cancun. Con quella messa in sacca oggi fanno sette complessive in carriera, e un modo di festeggiare la prima da campionessa Olimpica che difficilmente poteva essere migliore.

Sulla sua gara torneremo successivamente, perché prima c’è da celebrare il terzo posto di Arianna Errigo, che così prolunga la sua striscia di podi consecutivi in tappe di Coppa del Mondo (in mezzo anche l’oro Europeo). Nessuna distrazione, quindi, per l’imminente esordio internazionale come sciabolatrice: il fioretto rimane la priorità di Tsun Ary e oggi ne è arrivata un’altra prova. Esordio sul velluto con la brasiliana Cecchini (15-3), poi l’assalto in cui è andata più vicina a dover chiudere anzitempo la sua gara francese: con la Blaze parte forte, va sul 6-2 poi subisce la rimonta della francese, che addirittura mette la freccia. Si risolve tutto alla ventinovesima stoccata, quella che da il via libera ad Arianna nella sua corsa verso il podio, passata attraverso le vittorie contro Carolina Erba agli ottavi e Adelina Zagidullina ai quarti. A fermarla, l’americana Nicole Ross, che chiude sul 15-10.

Niente terza vittoria di fila a Saint Maur, quindi, per la fiorettista di Muggiò. A spezzare il suo regno Inna Deriglazova, che firma un’altra gara in cui è stata a dir poco ingiocabile. E il fatto che nessuna delle avversarie incontrate oggi abbia toccato quota 10 stoccate, ne è forse l’instagram migliore. L’ultima a lasciarle strada è stata l’americana Nicole Ross, al suo secondo podio di fila dopo Cancun: l’assalto ha storia solo all’inizio, poi la russa accelera e chiude le comunicazioni. Terzo posto anche per Anastasia Ivanova, fermata nel derby dalla campionessa Olimpica.

Per quanto riguarda le altre azzurre in gara oggi, le migliori dopo Arianna Errigo sono state Alice Volpi e Camilla Mancini, stoppate agli ottavi di finale, così come la già citata Carolina Erba. Nel tabellone delle 32 si è fermata Martina Batini – che già era riemersa con il brivido dall’11-14 contro la Martyanova nel primo assalto – e con lei Valentina De Costanzo, Valentina Cipriani e una brava Erica Cipressa. Stop al primo assalto invece per Elisa Vardaro, Serena Teo, Chiara Cini e Francesca Palumbo.

Classifica – 1.Deriglazova (Rus), 2. Ross (Usa), 3. Errigo (Ita), 3. Ivanova (Rus), 5. Kiefer (Usa), 6. Nam (Kor), Zagidullina (Rus), Ranvier (Fra)

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.