Enrico Berrè: «Una vittoria fortemente voluta»

Lo sciabolatore romano commenta a nome di tutta la squadra la vittoria nella gara di Gyor.

 

C’è euforia in casa Italia e non può essere da meno. Due gare, un secondo posto e una vittoria per l’Italsciabola della gioventù. Una gara perfetta quella di oggi – per la cronaca clicca qui – che Enrico Berrè a nome della squadra (con lui Luca Curatoli, Alberto Pellegrini e Luigi Samele) commenta così: «Non so se oggi ci aspettavamo questa vittoria, so solo che mancava da tanto tempo e la volevamo fortemente!» ci ha detto direttamente dall’Ungheria «stiamo diventando una squadra importante, abbiamo mandato un messaggio chiaro agli avversari. Le sensazioni sono ottime. Ora la felicità regna sovrana, ma siamo ragazzi umili, sempre pronti a metterci in discussione e pronti al lavoro».

Così sulla squadra: «Ci troviamo bene, squadra giovane affiatata e con voglia di crescere ! Abbiamo iniziato a tirare insieme già da un po’ , e come ogni squadra era logico avere un periodo di assestamento ! Oggi non ci sentiamo assolutamente arrivati ma iniziamo ad avere una nostra identità chiara e ben definita». Facile intuire quale sia l’obiettivo dei quattro ragazzi azzurri: «Quadriennio!? Perché no! Siamo giovani e talentuosi. Abbiamo un sogno comune l’olimpiade, e proprio per questo tutti e 4 lavoreremo per non perdere un posto in squadra. Ci troviamo bene l’un con l’altro e quando c’è fiducia e complicità le cose riescono meglio».

Quindi l’analisi della gara odierna, iniziata battendo la Georgia e chiusa contro la Corea: «Abbiamo vinto match più semplice dimostrano il nostro valore , e abbiamo vinto match più equilibrati con talento grinta e cuore. La finale non so se ci vedeva favoriti, poco importa. La Corea è una squadra fortissima e l’Italia oggi l’ha battuta . Questo conta , niente altro! Stasera si festeggia ma il percorso per Tokyo è lungo , da domani maniche rimboccate e ci si vede a Padova per il prossimo appuntamento a squadre».

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi

jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.