Mondiali Cadetti, a Bourges andò così

Otto medaglie complessive, mai così bene i Cadetti azzurri. Ripercorriamo la loro avventura a Bourges 2016.

 

Otto medaglie, di cui tre d’oro. A Bourges i  Cadetti d’Italia brillano di azzurro intenso e lanciano la nostra scherma verso un’edizione iridata che sarebbe stata da record. E mentre Plovdiv si appresta ad ospitare per la terza volta nella sua storia la keremesse iridata, noi facciamo un passo indietro nel tempo e torniamo a rivivere le emozioni di Bourges 2016.

In questa prima parte andiamo a ripercorrere le giornata dedicate alle gare Cadetti, in una seconda parte, invece, rivivremo le gare degli Under 20.

 

Neri fa doppietta, Bertola centra il bronzo – Primo giorno, prime medaglie. Nella sciabola maschile, Matteo Neri mette in fila l’intera concorrenza e, un mese dopo l’oro Europeo vinto a Novi Sad, fa doppietta con quello Mondiale. Per lui a maggio sarebbe arrivato anche il titolo italiano, a completamento di un triplete da sogno. Come da sogno è stato l’avvio di Mondiale per l’Italia, che passa all’incasso anche nell’altra gara di giornata, ovvero quella di fioretto femminile. La firma è quella di Lara Bertola, che centra il bronzo. —-> LA CRONACA DELLA GIORNATA

Spada, uno – due da sogno – Il titolo individuale nella spada maschile Cadetti mancava all’Italia dal 2011 quando vinse Lorenzo Buzzi. Cinque anni dopo, è un altro piemontese a salire sul gradino più alto del podio: è Daniel De Mola, che in una finale tutta azzurra batte Gianpaolo Buzzacchino. Nella sciabola femminile, nessuna soddisfazione per l’Italia ma una prima, storica, volta per un’atleta di Singapore, Ywen Lau, che a fine giornata vince l’oro —-> LA CRONACA DELLA GIORNATA

Bozza bum bum, Cagnin e Marini terzi – Come al maschile, anche al femminile la spada fa da locomotiva all’italscherma Cadetti. Ancora due medaglie dall’arma non convenzionale, che regala un emozionante oro ad Alessandra Bozza. La piccola grande torinese vive la sua giornata perfetta e sale sul gradino più alto del podio, alla sua sinistra Beatrice Cagnin che chiude terza. Podio italiano anche nel fioretto maschile, con Tommaso Marini che centra la medaglia di bronzo. —-> LA CRONACA DELLA GIORNATA

Lavoro di squadra – L’ottava e ultima medaglia della spedizione  Cadetti porta la firma del sestetto misto impegnato nella sperimentale gara a squadre. Un atleta per arma, maschi e femmine assieme. Il cammino degli azzurri si ferma al terzo posto. Un bronzo che è la chiosa finale su una spedizione grandi numeri e il passaggio del testimone per gli Under 20… —-> LA CRONACA DELLA GIORNATA

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi per Federscherma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.