Scherma paralimpica: Marco Cima secondo a Varsavia

L’azzurro battuto in finale nel fioretto B. Italia giù dal podio nelle altre gare di giornata.

 

Primo giorno, subito un podio per l’Italia nella tappa polacca di Coppa del Mondo di scherma paralimpica. La firma è quella di Marco Cima, che chiude al secondo posto la gara di fioretto maschile. Per l’atleta di Vetralla, lo stop è arrivato solo in finale per mano del cinese Feng Yanke, che si è imposto per 15-11: nel corso del proprio percorso di gara, Cima aveva anche battuto allo sprint il britannico Dimitri Coutya, poi terzo a fine giornata assieme al francese Maxime Valet.

Azzurri lontani dal podio invece nelle altre gare di giornata, che hanno visto il programma caratterizzato dalle gare maschili di fioretto e da quelle femminili di spada. Nel fioretto maschile Categoria A, entra negli otto Emanuele Lambertini, mentre si ferma agli ottavi Matteo Betti, con Matteo Dei Rossi diciannovesimo. Festa cinese, con Zhong Sai Chun che batte il compagno Sun Gang, mentre l’unico non cinese sul podio è il magiaro Richard Osvath, che condivide la terza piazza con Cheng Yang. Settimo e ottavo posto per Claudio Radicello e William Russo nella prova valida per la categoria C, vinta da Alexander Logutenko su Sergey Barinov, con l’ucraino Serhii Shavkun a chiudere terzo assieme all’americano Curtis Lovejoy.

Nelle gare femminili, ventisettesima classificata Sofia Brunati nella prova di Categoria A (vittoria della cinese di Hong Kong Yu Chui Yee su Marta Fidrych, con Kim Sunmi e Wang Xiujian a completare il podio), mentre nella gara di Categoria B, dodicesima piazza per Rosanna Pasquino con Alessia Biagini diciassettesima. Vince la thailandese Jana Saysunee, brava ad avere la meglio sulla bielorussa Alesia Makrytskaya, mentre la russa Viktoria Boykova e l’ucraina Tetiana Pozniak si classificano terze.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.