Mondiali Militari, piovono medaglie sull’Italia

Nella prima giornata di gare a squadre, oro per gli sciabolatori e le fiorettiste. Bronzo per la spadiste.

 

Tre medaglie, due d’oro; per un battesimo che si auspica fortunato per il nuovo palazzetto di Caltagirone. I Campionati Militari cambiano location, “abbandonando” il Pala Tupparello per un giorno e spostandosi nel nuovo impianto, dove ad accogliere gli atleti c’è un pubblico entusiasta, soprattutto verso gli azzurri. Che, di per loro, ricompensano mettendo a referto altre tre medaglie e facendo prendere il largo all’Italia nel medagliere della manifestazione.

Un gustoso aperitivo ce lo mettono le spadiste: Rossella Fiamingo e Mara Navarria, già a segno nella prova individuale chiusa proprio al terzo posto, si prendono un’altra medaglia, portando con loro sul podio a festeggiare anche Francesca Boscarelli e Marta Ferrari. Il 41-33 sulla Russia vale il bronzo e l’immediato riscatto dopo la sconfitta in semifinale contro la Polonia (poi battuta in finale dall’Ucraina).

A rendere però gustoso il banchetto, ci han pensato dapprima gli sciabolatori, quindi le fiorettisti. Per un’uno-due tutto d’oro che regala una doppia esecuzione dell’Inno di Mameli. Aprono le danze Diego Occhiuzzi e compagni (Matteo Neri, Alberto Pellegrini e Giovanni Repetti), completando contro l’Ucraina (45-24), un percorso iniziato ai quarti contro la squadra mista del Cism e proseguita con la vittoria sulla Russia in semifinale. In una giornata già di per sè ricca di gioie, non poteva mancare la firma delle fiorettiste: la chiosa finale la pone Martina Batini, è lei a mettere a segno la stoccata del 45-30 contro la rappresentativa mista del Cism che lancia le azzurre sul gradino più alto del podio.

Una dolce seconda volta per Francesca Palumbo, che due giorni fa aveva provato la stessa gioia dopo aver battuto in finale Camilla Mancini. E una festa a cui si aggrega anche Elisa Vardaro, la quarta componente di una squadra che pur cambiando le competizione e – in parte – le interpreti, non si stanca mai di vincere.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.