Immenso Sarri, è oro nella sciabola

L’azzurro batte in finale Kamalov e si aggiudica il secondo titolo Mondiale nella sciabola dopo Budapest. Quarta medaglia italiana ai Mondiali di Roma.

 

Finalmente oro. E se il primo non si scorda mai, il secondo vinto in casa assume un sapore ancora più speciale. Fa tutto in una magica sera Alessio Sarri, di nuovo campione del Mondo nella sciabola maschile categoria B quattro anni dopo Budapest 2013: vittoria a Roma, nella sua Roma, soltanto un giorno dopo essere andato a medaglia nella spada. E se ieri al termine della finale contro Coutya era emersa un filo di amarezza per un titolo accarezzato e sfumato sul più bello, oggi è pura gioia.

Incontenibile, fanciullesca. Quella di un monumento della scherma paralimpica azzurra e non solo – e il sentito abbraccio di congratulazioni da parte di Kamalov, finalista perdente, e dell’intero staff russo è forse la miglior sublimazione del rispetto nutrito da tutti nei suoi confronti – che a 44 anni vive quella che a lungo resterà la sua giornata più bella. Cominciata con il percorso netto nei gironi e proseguita assalto dopo assalto fino alla finalissima contro Kamalov. Che, sul 14-9, fa venire qualche brivido all’azzurro risalendo fino al 14-12. Ma questa volta il lieto fine è tutto per Alessio, che fa 15 ed esplode la sua gioia prima di ricevere l’abbraccio di tutta la delegazione italiana in festa.

Fan quattro medaglie per l’Italia, che dalle altre gare non ottiene soddisfazioni da podio ma incassa gli stop ai quarti di Emanuele Lambertini e Loredana Trigilia. Nel giorno in cui l’ucraina fa uno-due nella sciabola femminile A grazie all’accoppiata Natalia Morkvych e Evgenia Breus, che danno vita a un testa a testa esaltante risoltosi a favore della prima; nel giorno del sorriso di Vitoria Boykova, che si “vendica” della thailandese Yana nella rivincita della finale di Eger e si dimentica il “trattamento Bebe” subito ieri nella finale del fioretto; nel giorno, infine, della doppietta d’oro di Shaburov, che dopo la sciabola si prende anche la spada A.

Classifiche

Sciabola femminile Cat. A – 1. Morkvych (Ukr), 2. Breus (Ukr), 3. Tibiashvili (Geo), 3. Veres (Hun), 5. Hajmasi (Hun), 6. Lao (Mac), 7. Sycheva (Rus), 8. Trigilia (ITA).
10. Mogos (ITA), 21. Brunati (ITA), 23. Tolu (ITA)

Spada femminile Cat. B – 1. Boykova (Rus), 2. Jana (Tha), 3. Fiaklistava (Blr), 3. Vasileva (Rus), 5. Pozniak (Ukr), 6. Sakurai (Jpn), 7. Dani (Hun), 8. Peloux (Fra).
10. Pasquino (ITA), 14. Biagini (ITA)

Sciabola maschile Cat. B – 1. Sarri (Ita), 2.Kamalov (Rus),  3. Ifebe (Fra), 3. Kurzin (Rus), 5. Datsko (Ukr), 6. Castro (Pol), 7. Valet (Fra), 8. Pluta (Pol)

Spada maschile Cat. A – 1. Shaburov (Rus), 2. Gilliver (Gbr), 3. Fedyaev (Rus), 3. Yusupov (Rus), 5. Al-Madhkhoori (Irq), 6. Lambertini (ITA), 7. Pender (Pol, 8. Mato (Hun).
9. Betti (ITA), 11. Dei Rossi (ITA), 13. Giordan (ITA)

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografie Augusto Bizzi 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.