Spada femminile: il riepilogo del fine settimana di Suzhou

Protagoniste, temi e approfondimenti del secondo week-end di Coppa del Mondo di spada femminile in Cina.

 

Nel fine settimana è andato in scena il secondo fine settimana dedicato alla Coppa del Mondo di spada femminile sulle pedane di Suzhou, Cina. E per i colori azzurri non sono arrivate buone notizie, tuttavia la trasferta cinese ha lasciato in eredità alcuni spunti che ripercorriamo nel nostro consueto riepilogo del lunedì.

(Foto: Bizzi)

Azzurro stinto – Gara poco brillante per le spadiste azzurre, con il quindicesimo posto di Giulia Rizzi come miglior risultato. A fermare la corsa della friulana, Sun Yiwen, poi vincitrice della prova. Più indietro le altre, spiccano le eliminazioni di Rossella Fiamingo e Mara Navarria al primo turno, così come quello di Alice Clerici, mentre al turno successivo sono arrivate le eliminazioni di Alberta Santuccio e Roberta Marzani.

Altri esperimenti in casa Italia – Continua la rotazione all’interno del quartetto azzurro di spada femminile. In Cina c’è stato il ritorno di Mara Navarria, che ha tirato al posto di Roberta Marzani accanto a Rossella Fiamingo, Giulia Rizzi e Alice Clerici. La gara delle azzurre si è chiusa all’ottavo posto: dopo l’ottimo avvio contro l’Ungheria, a tarpare le ali al team Italia la sconfitta alla priorità contro la Russia, quindi quelle contro Cina e Ucraina nel tabellone per i piazzamenti. Prossimo appuntamento a La Havana, a fine gennaio, per cercare l’immediata riscossa.

Nathalie fa la storia – Non ha vinto la prova di Suzhou, ma con il secondo posto di sabato Nathalie Moellhausen ha scritto una piccola pagina di storia nella scherma brasiliana: prima di lei, infatti, nessuna donna aveva portato il paese verdeoro su un podio di Coppa del Mondo. Più in generale, prima della spadista milanese, l’ultimo atleta brasiliano a centrare un podio in Coppa per il Brasile era stato Ghislain Perrier, fiorettista, terzo in due occasioni nel 2013. Per Nathalie, ottavo podio in carriera in Coppa, di cui sette conquistati tirando per l’Italia. Con il Brasile ha invece vinto il campionato Panamericano nel 2015.

Polonia protagonista assoluta del fine settimana – Due atlete sul podio nella prova individuale (Piekarska e Knapik), la vittoria nella prova a squadre, con le due già citate a prendersi il gradino più alto del podio assieme a Barbara Rutz (giustiziera di Ross Fiamingo nella prova individuale) ed Ewa Nelip, vicecampionessa del Mondo in carica e attuale numero 3 del ranking. Senza dubbio un fine settimana da ricordare per la squadra polacca, che pur non disponendo di una vera fuoriclasse, è composta da elementi che se in giornata giusta possono creare tanti grattacapi nella lotta al vertice.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografie Qian/Bizzi /Fie (salvo dove diversamente indicato)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.