Marini e Isola, l’Italia chiude in trionfo a Udine

Nella seconda giornata di gare a Udine, arriva un doppio trionfo nel fioretto maschile e nella spada maschile. Fra continuità e digiuni spezzati.

 

Chiudere in grande stile una due giorni di gara cominciata alla grande. Due gare, due vittorie grazie alle firme di Tommaso Marini e Federica Isola. E due affermazioni dal sapore diverso: spezza un lungo digiuno il fioretto maschile, che non ascoltava l’inno di Mameli da quasi tre anni; prolunga la sua incredibile striscia vincente la spada femminile, che centra la quarta vittoria in stagione certificando quello che ha tutti i crismi della tirannia sportiva.

Jesi chiama, Jesi risponde. E dopo Serena Rossini – capitana della splendida tripletta tutta azzurra nella prova femminile di ieri – a far risuonare l’inno di Mameli al termine della prova di fioretto maschile a Udine √® stato Tommaso Marini. Un successo, quello del marchigiano, che spezza un digiuno lungo quasi tre anni, da quando nel dicembre del 2012 Tommaso Ciuti sbaragli√≤ la concorrenza nella gara spagnola di Terrassa. Batte tutti il marchigiano, chiudendo la sua cavalcata contro Anton Borodachev batutto per 15-10 nell’atto decisivo. Stop a un passo dal podio invece tanto per Alessandro Stella quanto per Davide Filippi, che chiudono quinto e ottavo.

E se il fioretto nel suo complesso si prende senza dubbio la palma di MVP della due giorni friulana, la spada al femminile invece continua il proprio dominio stagionale: Federica Isola spazza via tutte (ultima della lista, Alexandra Predescu, brava a impegnare la vercellese per qualche tratto del match prima del rush finale che chiude ogni discorso sul 15-12) e si prende la seconda affermazione stagionale, fortificando la sua posizione in cima alla classifica mondiale. Quattro in stagione per l’Italia a livello individuale ed ennesimo piazzamento sul podio, ai piedi dei quali si fermano tanto Beatrice Cagnin – sorpresa dalla Borsody, terza a pari merito con l’ucraina Chorniy – quanto Andrea Vittoria Rizzi

Classifiche

Fioretto maschile –¬†1. Marini (ITA), 2. Borodachev (Rus), 3. Loisel (Fra), 3. Semenyuk (Rus), 5. Stella (ITA), 6. Klein (Ger), 7. Savin (Fra), 8. Filippi (ITA).

Spada femminile –¬†1. Isola (ITA), 2. Borsody (Hun), 3. Chorniy (Ukr), 3. Borsody (Hun), 5. Cagnin (ITA), 6. Kesaeva (Rus), 7. Zivanovic (Srb), 8. Rizzi (ITA).

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografie Augusto Bizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *