Scherma paralimpica: chiusura trionfale per l’Italia a Eger

Nelle gare di sciabola, vittoria per Alessio Sarri. Podio per Marco Cima ed Edoardo Giordan. Podio anche per i fiorettisti.

 

Si è chiusa così come si era aperta la tre giorni di Coppa del Mondo di Eger dedicata alla scherma paralimpica. Ovvero con l’Italia protagonista e vincente anche nelle gare di sciabola che nella giornata di ieri hanno chiuso il programma. Nella gara maschile Categoria B vince Alessio Sarri, alla sua prima uscita nei panni di due volte campione del Mondo, Marco Cima gli fa compagnia sul podio chiudendo terzo, mentre nella gara di categoria A c’è la firma di Edoardo Giordan sulla posizione numero tre della classifica finale.

Si riconferma padrone assoluto della specialità, dunque, Alessio Sarri che riannoda il filo rosso con la vittoria dopo aver conquistato lo scorso novembre a Roma il titolo di Campione del Mondo per la seconda volta in carriera. Le vittorie per 15-10 contro Adrian Castro in semifinale e quella per 15-7 contro l’altro portacolori polacco Gregorsz Pluta – che in semifinale aveva fermato Marco Cima – sono stati i tasselli finali che han portato a completare il puzzle vittorioso del fuoriclasse romano.

Nella gara di categoria A, invece, Edoardo Giordan si è spinto fino alle semifinali prima di venir fermato dal fortissimo ungherese Richard Osvath, il quale ha poi chiuso da vincitore la propria gara battendo in finale per 15-8 l’ucraino Demchuk. Vittoria ucraina nella prova femminile, grazie alla firma della campionessa del Mondo in carica Natalya Morkvych, brava a imporsi per 15-10 su Eva Andrea Hajmasi. Podio per Amarilla Veres e Nino Tibiashvili, che ai quarti di finale avevano infranto le speranze di podio delle azzurre Loredana Trigilia e Andreea Mogos.

Nella ricca giornata della scherma italiana, c’è spazio anche per la squadra di fioretto maschile: il quartetto iridato a Roma, composto da Matteo Betti, Emanuele Lambertini, Marco Cima e Gabriele Leopizzi, ha infatti chiuso al terzo posto la propria gara: dopo aver vinto ai quarti contro la Corea, gli azzurri sono incappati in una sconfitta per 45-41 contro la Russia. L’immediato riscatto contro la Francia (nettamente battuta 45-22), però, ha fruttato il terzo posto finale dietro alla Polonia e alla stessa Russia.

Classifiche

Sciabola femminile Categoria A – 1. Morkvych (Ukr), 2. Hajmasi (Hun), 3. Tibiashvili (Geo), 3. Veres (Hun), 5. Mogos (ITA), 6. Trigilia (ITA), 7. Fidrych (Pol), 8. Poignet (Fra).

Sciabola maschile Categoria A – 1 Osvath (Hun), 2. Demchuk (Ukr), 3. Giordan (ITA), 3. Shaburov (Rus), 5. Karpov (Rus), 6. Citerne (Fra), 7. Dronov (Rus), 8. Schmidt (Ger)

Sciabola maschile Categoria B –  1. Sarri (ITA), 2. Pluta (Pol), 3. Castro (Pol), 3. Cima (ITA), 5. Cratere (Fra), 6. Valet (Fra), 7. Prevot (Fra), 8. Tarjanyi (Hun)

Fioretto maschile a squadre – 1. Polonia, 2. Russia, 3. ITALIA, 4. Francia, 5. Ucraina, 6. Corea del Sud, 7. Gran Bretagna, 8. Brasile

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.