Europei Cadetti e Giovani: bronzo Kowalczyk, sua la prima medaglia azzurra

La spadista campana chiude al terzo posto. Stop ai quarti per Alessia Pizzini. Festa ungherese con Muhary e Dakany.

 

Eppur si muove. Inizia con la medaglia di bronzo di Sara Maria Kowalczyck nella prova individuale di spada femminile Under 17 l’avventura azzurra ai Campionati Europei Cadetti e Giovani di Sochi. Tocca alla casertana di origini polacche e con la spada come marchio di fabbrica familiare (mamma Ewa, che è anche sua maestra, è stata nazionale proprio con la squadra biancorossa vantando anche partecipazioni ai campionati del Mondo) mettere la prima tacca al medagliere azzurro in questa giornata inaugurale della rassegna continentale.

Si ferma alle semifinali la corsa di Sara, fermata dall’ungherese Ester Muhari. Un assalto assolutamente equilibrato, con le due attaccate l’una l’altra fino al momento in cui la magiara ha trovato il punto dell’11-10. Da lì in poi è un monologo della Muhari, che chiude sul 15-10 e strappa il biglietto per la finale, dove viene poco dopo raggiunta dalla compagna di squadra Kinga Dekany. L’ultimo step prima del trionfo per la Muhari, che si presentava da favorita e da favorita ha vinto.

In casa Italia da segnalare anche il piazzamento al sesto posto di Alessia Pizzini, la cui gara termina nei quarti di finale contro la Staszulonek (poi terza a fine gara) un assalto appena dopo quello che l’ha vista eliminare in un tiratissimo derby, risoltosi sul 15-14 a suo favore, la compagna di nazionale Marta Lombardi. Si è chiusa invece nel tabellone delle 32 l’avventura di Benedetta Repanati, a fine giornata trentesima.

Classifica – 1. Muhary, 2. Dekany, 3. Staszulonek (Pol), 3. Kowalczyck (Ita), 5. Buki (Hun), 6. Pizzini (Ita), 7. Sedova (Ukr), 8. Zelentsova (Ukr)

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografie di Bizzi/Fie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.