Beffa ungherese. Sciabolatori secondi a Sochi

Italia argento nella gara a squadre dei Campionati Europei Cadetti. Terzo posto per la Romania. 

 

Per raggiungere la finale, Michele Gallo, Alberto Nigri, Giorgio Marciano e Lorenzo Ottaviani avevano fatto un numero pazzesco, superando la Russia 45-43 dopo essere stati sotto di 10 stoccate. Poi però, all’ultimo atto, i giovani sciabolatori italiani si sono chinati all’Ungheria, cedendo 45-40 e aggiudicandosi l’argento ai Campionati Europei Cadetti di scherma Sochi 2018.

La finale ha visto gli ungheresi andar via subito dopo un illusorio vantaggio italiano nel primo match tra Gallo e Kaiser, concluso sul 5-3 per gli Azzurri. Emozionantissima invece la semifinale contro i russi, che si erano portati avanti 30-20 prima che Nigri e Ottaviani piazzessero un parziale di 20-8 in due assalti, permettendo a Gallo di chiudere con Tyulyukov.

Ai quarti gli Azzurri avevano superato la Turchia 45-32, mentre agli ottavi era arrivato un facile 45-10 contro l’Islanda. Medaglia di bronzo per la Romania, che si è imposta per 45-28 sulla Russia.

 

Twitter: GabrieleLippi1

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Bizzi/Fie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.