Fenomeno Ebert, Italia d’argento nel fioretto femminile

Europei under 20: Azzurrine sconfitte in finale dalle tedesche per 45-43. Bronzo Ungheria.

 

Il rammarico di un oro sfumato sul più bello, la gioia per un argento europeo prezioso. E la consapevolezza che poco si poteva fare contro una Leonie Ebert in stato di grazia. La finale del fioretto femminile a squadre under 20 ai Campionati Europei Cadetti e Giovani di Sochi ha messo l’Italia di fronte allo strapotere di una ragazza che già da Cadetta strabiliava il mondo e che oggi sembrava ulteriormente caricata dopo la sconfitta patita a opera di Martina Favaretto nella gara individuale.

L’Italia parte fortissimo con la Favaretto (5-0 alla Werner), poi Leonie mette la freccia: 10-3 a Marta Ricci nel primo giro, 11-4 a Serena Rossini nel secondo, 9-5 a Martina Favaretto nel quarto. Ogni volta che Leonie scappa, l’Italia riesce a ricucire e riportarsi avanti, ma l’ultima parola spetta alla tedesca, ed è una sentenza: 45-43.

A nulla serve il +6 di Martina Favaretto, non bastano la carica di Serena Rossini, la freschezza di Marta Ricci, la voglia di fare di Elena Tangherlini, chiamata in pedana al posto della Ricci nell’ultimo giro di assalti. L’Italia fino ad allora era stata una macchina perfetta: 45-16 alla Svezia, 45-29 alla Russia, 45-25 all’Ungheria che poi avrebbe conquistato il bronzo superando nella finalina la Polonia. Poi quello scoglio insormontabile chiamato Ebert le ha negato il titolo europeo, regalandole comunque una bella medaglia d’argento.

 

Classifica (12): 1. Germania, 2. ITALIA, 3. Ungheria, 4. Polonia, 5. Francia, 6. Russia, 7. Romania, 8. Ucraina.

ITALIA: 
Serena Rossini, Martina Favaretto, Elena Tangherlini, Marta Ricci

 

Twitter: GabrieleLippi1

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.