Super Mara: la Navarria vince a Budapest

La friulana domina il Gp di spada. Seconda vittoria stagionale per lei. Seconda la cinese Sheng, terze Candassamy e Nelip. Sesto posto per Giulia Rizzi.

 

Non si ferma più, non si ferma mai. Mara Navarria vince a Budapest il Gp Fie e centra il suo secondo successo in questa stagione di Coppa del Mondo dopo quello all’esordio a Tallinn, il terzo podio contando anche il secondo posto di Doha. Mara è magnifica e confeziona il suo piccolo grande capolavoro con due stoccate alla priorità tra semifinale e finale.

La prima a cadere sotto la sua punta è Marie-Florance Candassamy, che ai quarti aveva estromesso dal podio per una sola stoccata Giulia Rizzi e con la Navarria sognava lo stesso epilogo. Ma la botta al piede di Mara, con tanto di priorità a favore, chiude i conti nel più bello dei modi possibili. Poi tocca alla cinese Lin Sheng, che al termine di una finale estremamente tattica accesasi solo nell’ultimo periodo dopo due non combattività, cade sotto la parata e risposta della friulana per il 5-4 conclusivo.

Mara canta sul podio, canta e piange lacrime di gioia e commozione. Perché questa stagione per lei era iniziata con la messa in discussione del suo posto in squadra e lei ha dovuto ribadire a tutti il suo valore. Non ci sono dubbi, in questo momento è lei la punta di diamante del movimento della spada italiana, e non solo di quello femminile.

Segnali incoraggianti arrivano anche da Giulia Rizzi, che chiude con l’amarezza di un podio perso per una sola stoccata quando si trovava avanti 14-12 con la Candassamy, ma incassa un sesto posto che certifica la sua terza finale a otto nelle ultime quattro gare. Eliminate nelle 16 Alice Clerici (15-7 con la campionessa del mondo Ewa Nelip e 11esima), Nicol Foietta (15-9 con la coreana Choi Injeong e 13esima) e Alberta Santuccio (11-9 dalla Navarria e 14esima). Out nelle 32 Marta Ferrari (8-7 con la Candassamy, Brenda Briasco (15-10 con la Navarria) e Rossella Fiamingo (15-10 con la francese Auriane Mallo). Out nelle 64 Roberta Marzani (14-13 con la tedesca Ricarda Multerer) e Francesca Boscarelli (15-9 nel derby con la Clerici).

 

Twitter: GabrieleLippi1

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Foto Bizzi/Fie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.