Spada maschile: medaglia di bronzo per gli azzurri nella gara a squadre Giovani

Bronzo per gli spadisti azzurri nella prova a squadre di spada maschile Under 20. Vince l’Ungheria sulla Francia.

 

Niente riconferma sul tetto del Mondo per gli spadisti azzurri (Gianpaolo Buzzacchino, Valerio Cuomo, Davide Di Veroli, Giacomo Paolini), ma comunque una medaglia di bronzo nel giorno in cui la spada si congeda dai Campionati Mondiali Cadetti e Giovani di Verona 2018.

Due vittorie in scioltezza contro Olanda (45-28) e Brasile (45-34), quella convincente contro il Giappone ai quarti, quindi la fatal Francia in semifinale, e successivo rammarico per un assalto che sembrava fin da subito essersi messo bene per l’Italia ma che i transalpini hanno avuto la bravura di rimettere in piedi complice la bella frazione di Philippe contro Paolini. A complicare i piani degli azzurri anche un paio di stoccate tolte a Cuomo, che hanno fatto arrabbiare non poco la panchina italiana nonchè lo stesso spadista napoletano, che ha rimediato due cartellini rossi. A far virare comunque al segno positivo la giornata, l’immediato riscatto contro Israele e un bronzo in cassaforte al termine di un assalto che di storia ne ha avuta ben poco fin dalle primissime battute.

Il titolo se lo porta a casa l’Ungheria di Andrasfi e Nagy, al termine di una frizzante e divertentissima finale, chiusasi sul 45-42.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.