Il Grand Prix di Shanghai chiude la stagione di Coppa del Mondo di fioretto

Ultima gara di Coppa del Mondo prima del finale di stagione. Ragazze a caccia del podio che manca da due gare. Al maschile, l’Italia punta a dare continuità ai bei risultati ottenuti sin qui.

 

Una medaglia, due volti. Diversi e contrastanti. Così il fioretto azzurro si prepara ad affrontare l’ultima trasferta della “regular season” di Coppa del Mondo a Shanghai, prima di tuffarsi nella preparazione di Europei e Mondiali nella calda estate fra Serbia e Cina. E se Wuxi è l’obiettivo finale, l’immediata altra trasferta cinese – che l’anno scorso disse parecchio bene con la vittoria della neo-mamma Martina Batini nella gara femminile e il secondo posto di Alessio Foconi in quella maschile – rappresenta comunque un importante appuntamento per Andrea Cipressa e le sue squadre.

Cercano un podio che manca da due gare le ragazze: se nel Grand Prix di Anaheim era stata Camilla Mancini a fermarsi a un passo da esso, nella tappa di Tauber a centrare la finale a otto sono state Chiara Cini ed Elisa Vardaro. Un digiuno stranamente lungo per un gruppo, come quello del fioretto femminile, che nelle ultime stagioni (e nell’ottimo avvio di questa annata) ci aveva abituato a fare man bassa di successi e piazzamenti di prestigio. L’ultima uscita di Coppa del Mondo potrebbe essere quindi una ghiotta occasione, anche per ritrovare le migliori versioni di Alice Volpi, che nell’ultimo periodo ha alternato prestazioni brillanti – su tutte quella di Algeri, chiusa con la vittoria – ad altre in tono minore, e soprattutto di Arianna Errigo, reduce da due eliminazioni nelle gare di Katowice e Tauber.

Diverso il momento invece nella squadra maschile: Alessio Foconi ha brillato ancora a San Pietroburgo, chiudendo al secondo posto la prova individuale e, soprattutto artigliando il numero uno della classifica Mondiale di specialità. Come detto in apertura, la gara cinese poi è foriera di buoni ricordi per l’aviere ternano, che proverà ancora a districarsi nella forte e variegata concorrenza che ogni gara mette di fronte. Cercherà invece un pronto riscatto Daniele Garozzo, sorpreso da Tofalides nel primo turno della gara pietroburghese.

Il programma delle gare si apre nella giornata di venerdì con le fasi di qualificazione della prova femminile per proseguire al sabato con quella maschile. Domenica i due tabelloni principali con le proclamazioni dei vincitori.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.