Fioretto maschile, la guida alla stagione 2018/2019

Temi, protagonisti e tutto quanto c’è da sapere sulla nuova stagione di fioretto maschile che parte a novembre da Bonn.

 

Alessio Foconi campione del Mondo individuale, ma anche il quartetto azzurro che si riconferma sul tetto del Mondo nella prova a squadre: la passata stagione del fioretto maschile è stata a forti tinte di azzurro. Un risultato dal valore ancora maggiore alla luce dell’enorme concorrenza che c’è in questo circuito. Si riparte da Bonn per una nuova stagione, cruciale per il via al percorso che porta a Tokyo e in cui l’Italia di Cipressa punta ancora a fare la parte della protagonista.

La stagione 2017/2018 in pillole

  • Daniele Garozzo campione Olimpico in carica, Alessio Foconi vincitore del Campionato del Mondo a Wuxi: con il successo del ternano, l’Italia detiene nello stesso momento i due maggiori titoli del fioretto maschile.
  • Secondo titolo Mondiale consecutivo nella gara a squadre per il quartetto azzurro: il quartetto composto da Giorgio Avola, Andrea Cassarà, Alessio Foconi e Daniele Garozzo, ha confermato in Cina l’oro iridato conquistato nel 2017 a Lipsia. Battendo, proprio come un anno prima in Germania, ancora una volta gli Stati Uniti.
  • Malgrado la delusione del mancato oro e del conseguente completamento di un grand slam di vittorie che sarebbe stato storico, il quartetto statunitense (Miles Chamley-Watson, Race Imboden, Alexander Massialas, Gerek Meinhardt) è stato assoluto protagonista della stagione, aggiudicandosi tutte e cinque le tappa di Coppa del Mondo prima di confermarsi a livello Continentale.
  • Due gli azzurri che lo scorso anno hanno celebrato la loro prima volta sul podio: si tratta di Guillaume Bianchi, terzo nella gara di Bonn, e di Damiano Rosatelli, che ha ottenuto il medesimo risultato nel Grand Prix di Anaheim.
  • Nell’edizione 2018 del Challenge International de Paris, l’Italia ha centrato una storica tripletta nella prova individuale, con la vittoria di Alessio Foconi su Daniele Garozzo e il terzo posto di Giorgio Avola.

Il ranking individuale (Top 16)

Centrando il successo a Wuxi, Alessio Foconi ha conquistato anche la Coppa del Mondo del fioretto maschile. Il ternano ha chiuso la stagione davanti a tutti, precedendo il britannico Richard Kruse e lo statunitense Race Imboden. A chiudere la top 5, Andrea Cassarà e Alexey Cheremisinov.

Fra i primi 16 anche Daniele Garozzo – settimo – e Giorgio Avola che stazione tre posizioni più sotto ed è decimo. Tutti loro quindi saranno già qualificati al tabellone principale della gara di Bonn.

1 218 FOCONI Alessio ITA 22.11.89
2 200 KRUSE Richard GBR 30.07.83
3 192 IMBODEN Race USA 17.04.93
4 154 CASSARA Andrea ITA 03.01.84
5 151 CHEREMISINOV Alexey RUS 09.07.85
6 147 SAFIN Timur RUS 04.08.92
7 147 GAROZZO Daniele ITA 04.08.92
8 143 MASSIALAS Alexander USA 20.04.94
9 120 LE PECHOUX Erwann FRA 13.01.82
10 117 AVOLA Giorgio ITA 08.05.89
11 114 CHEUNG Ka Long HKG 10.06.97
12 113 HEO Jun KOR 31.05.88
13 111 LLAVADOR Carlos ESP 26.04.92
14 105 LEFORT Enzo FRA 29.09.91
15 100 MEINHARDT Gerek USA 27.07.90
16 89 ABOUELKASSEM Alaaeldin EGY 25.11.90

Il ranking a squadre (top 5)

Il dominio assoluto nella regular season, la vittoria nel Campionato Panamericano e l’argento ai Mondiali consegna agli Usa il primo posto finale nella classifica a squadre davanti a Italia e Corea. A chiudere la top 5 Russia e Francia.

1 424 USA USA
2 356 ITALY ITA
3 308 KOREA KOR
4 300 RUSSIA RUS
5 256 FRANCE FRA

Il calendario

Bonn (09/11 novembre 2018)
Parigi (11/13 gennaio 2019)
Tokyo (25-27 gennaio 2019)
Torino (08/10 febbraio 2019)
Il Cairo (01/03 marzo 2019)
Anaheim (16/17 marzo 2019)
San Pietroburgo (03/05 maggio 2019)
Shanghai (17/19 maggio 2019)

I temi della stagione

Continuare la scalata – La miglior stagione della sua vita lo ha portato a vincere il Mondiale e prendersi la Coppa del Mondo. Un premio alla grande costanza e forza di volontà, ma ora Alessio Foconi non ha certo intenzione di fermarsi. Riparte con motivazioni speciali e con la consapevolezza di essere al momento i più forte fiorettista in circolazione per provare a continuare la sua personale scalata verso il vertice e oltre.

Blocco granitico sulla strada verso Rio – In una stagione così importante come quella che porta verso le Olimpiadi, vitale è presentarsi al via con un quartetto il più possibile definito e solido. Crismi cui risponde perfettamente la squadra di Cipressa: due titoli Mondiali in altrettanti anni, la presenza in contemporanea di un campione Olimpico e di un Campione del Mondo in carica; e, ancora, l’esperienza e la classe di Andrea Cassarà e il talento di Giorgio Avola.

Altri azzurri – Guillaume Bianchi, Alessandro Paroli, Valerio Aspromonte, Lorenzo Nista, Edoardo Luperi, Davide Filippi, Francesco Trani, Francesco Ingargiola, Damiano Rosatelli, Tommaso Marini.

La grande sfidante – Italia contro Stati Uniti si candida a essere ancora una volta la supersfida nelle prove a squadre, con gli americani che ancora una volta sono solo arrivati a un passo dal traguardo più prestigioso prima di dover nuovamente cedere agli azzurri. Solidità, affiatamento, grandi talenti individuali: ci sono tutti gli ingredienti nell’impasto preparato da chef Massialas senior per ambire ai vertici assoluti.

Lotta dura per il vertice – Se nel circuito femminile la lotta per il podio e la vittoria sembra essere affare per poche, ben diverso è il discorso nel circuito maschile. Come ormai tradizione da anni, tanti i contendenti e i pretendenti, con gare incerte e difficilmente pronosticabili. Russi, francesi, i già citati statunitensi. E, ancora, il pericolo che viene dall’Asia, Corea e Giappone su tutti.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.