Foggia: dalla spada maschile Cadetti arrivano i bronzi di Mencarelli e Remondini

I due azzurri si fermano in semifinale. Stop ai quarti di finale per Filippo Armaleo. Vince il russo Tolasov.

 

Nella giornata d’oro di Matilde Calvanese, alla festa si iscrivono anche gli spadisti. Fanno bronzo Dario Remondini e Simone Mencarelli, che tornano a casa con una bella medaglia alla loro prima esperienza in una grande competizione internazionale. Si sono fermati in semifinale i due azzurri, con Remondini che arriva a una sola stoccata dalla finalissima e deve lasciare strada all’ungherese Levente Bartko, mentre il torinese Mencarelli si ferma al cospetto del futuro campione d’Europa, il russo Vladimir Tolasov.

Tanto rammarico per Filippo Armaleo, rimontato dal futuro vincitore quando era in vantaggio per 12-9 prima di essere beffato al minuto supplementare negli stessi quarti di finale dove Remondini ha forse costruito l’assalto più bello di giornata, risalendo dall’11-14 al 15-14 in poco meno di trenta secondo contro l’ucraino Mykhailo Kublitskyi.

Sfortunato, infine, il quarto azzurro in gara, Enrico Piatti che nel tabellone dei 64 ha dovuto affrontare subito un derby, quello contro Armaleo, che il genovese vice-campione del Mondo lo scorso aprile a Verona ha portato a casa con il punteggio di 9-8, estromettendo all’alba della gara il compagno di squadra dalla corsa alle medaglie.

Classifica – 1. Tolasov (Rus), 2. Bartko (Hun), 3. Remondini (ITA), 3. Mencarelli (ITA), 5. Hauri (Sui), 6. Lomaga (Rus), 7. Armaleo (ITA), 8. Kublitskyi (Ukr)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.