Mondiali Master: arriva il primo oro per l’Italia, Riccardo Carmina ancora iridato nella sciabola

L’azzurro si conferma iridato nella Categoria C un anno dopo il trionfo di Livorno. Nelle gare femminili, podio sfiorato per Maria Teresa Conconi.

 

Campione del Mondo un anno fa a Livorno, Campione del Mondo 365 giorni dopo al Cairo: è una storia d’amore infinita quella fra Riccardo Carmina e il metallo più pregiato nella gara di sciabola maschile Categoria C. A sancire il nuovo trionfo dell’azzurro, un tiratissimo assalto chiusosi sul 10-9 in suo favore contro lo statunitense Richard Brown. Quella di Carmina è dunque la prima medaglia per l’Italia in questa edizione 2019 dei Campionati Mondiali Master di scherma scattati proprio nella giornata di ieri nella capitale egiziana.

Nessun podio, invece, per gli altri italiani impegnati nelle gare di ieri: ad avvicinarlo di più è stata Maria Teresa Conconi (sciabola femminile cat. B), fermata nell’assalto decisivo per l’ingresso alla zona medaglie dalla statunitense Jane Eyre. Fuori agli ottavi di finale Margherita Camerin, Claudia Bandiere ed Adriana Albini.

Per quanto riguarda le ultime due gare del programma di ieri, quelle di sciabola femminile Categoria A e Categoria C, tutte le azzurre impegnate si sono spinte al massimo fino agli ottavi di finale: è stato così per Concetta Talamo e di Gabriella Lo Muzio nella Categoria A; e per  Iris Gardini nella categoria C.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Telegram

Pianeta Scherma su Facebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.