Coppa del Mondo Under 20: garanzia spada femminile, podio per Caforio e Traditi

Secondo posto per Gaia Caforio, terza Gaia Traditi nella gara di spada femminile a Udine. Margherita Calderaro nelle otto. Vince la russa Zharkova. 

 

Evgeniya Zharkova, professione “ammazza-italiane“. A Udine vince la russa, che dagli ottavi di finale in poi fa filotto di scalpi di azzurre e si prende la gara di spada femminile, ma l’Italia –nel giorno che ha visto Marta Ricci trionfare nella gara di fioretto femminile–  ha di che essere…Gaia. Secondo posto per la torinese Gaia Caforio, terza piazza per Gaia Traditi, che dopo il successo pre natalizio sulle pedane di Burgos riannoda il filo diretto con il podio.

A fermarle, l’ingiocabile russa vincitrice di giornata oggi particolarmente ispirata nel momento in cui dall’altra parte del rullo si trovava qualche azzurra. Lo sanno bene anche Carola Maccagno, fermata alle porte delle migliori otto, e Margherita Calderaro, che lascia strada a Zharkova nei quarti di finale chiudendo la propria gara con un bel piazzamento nei piani alti della classifica. Si ferma in semifinale la corsa di Gaia Traditi, beffata allo sprint dell’ultima stoccata, alza bandiera bianca sul 15-13 Gaia Caforio in finale.

Per l’Italia della spada femminile, però, il risultato di Udine è la certificazione che il processo di ricambio dopo la fine dell’epopea del baby Dream Team sta procedendo alla grande: terza gara di fila con almeno un’atleta a podio a cui si assommano i tanti piazzamenti nelle prime otto, in entrambi i casi con diverse interpreti. Tutte indicazioni interessanti in vista del clou stagionale, con Europei e Mondiali di categoria in programma fra fine febbraio e aprile.

Domani intanto si chiude la tre giorni di Udine, con gli spadisti che proveranno a dare il loro contributo a un fine settimana che ha già regalato tante gioie ai colori azzurri.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.