La corsa di Alessia si ferma in semifinale, Di Carlo medaglia di bronzo nella sciabola femminile Giovani a Porec

Il cammino dell’azzurra si ferma in semifinale. Stop ai quarti di finale per Bendetta Taricco, battuta proprio nel derby. Oro alla 

 

La certezza di un piazzamento sul podio ma anche il rammarico di non potersi giocare le proprie carte per provare a rendere più ampio il bottino piazzando due atlete nelle prime tre posizioni della classifica. I due lati della stessa medaglia hanno i volti di Alessia Di Carlo e Benedetta Taricco, che hanno incrociato le lame ai quarti di finale della prova individuale di sciabola femminile Giovani agli Europei di Porec.

Un match tiratissimo e in bilico fino all’ultimo, e risoltosi sul 15-14 a favore della Di Carlo: a medaglia ci va lei, chiudendo la propria prova in semifinale al cospetto dalla bulgara Yoana Ilieva, che ferma l’azzurra sul 15-9. Una parte finale di gara all’insegna del brivido per la sciabolatrice romana, che dopo aver agevolmente superato la fase a gironi con il percorso netto e battuto 15-6 la spagnola Ventura nel suo primo assalto ad eliminazione diretta, ha risolto ottavi e il già citato derby dei quarti alla ventinovesima stoccata. Fuori nel tabellone delle 64, invece, le altre due italiane in gara, Maddalena Vestidello e Claudia Rotili.

L’oro se lo prende proprio la Ilieva, che in finale batte abbastanza facilmente per 15-6 la russa Daria Drozd. Podio anche per la romena Ilica Pantis, anche lei fermatasi in semifinale con conseguente medaglia di bronzo.

Classifica –  1. Ilieva (Bul), 2. Drozd (Rus), 3. Di Carlo (Ita), 3. Pantis (Rou) 5. Taricco (ITA), 6. Clapier (Fra), 7. Kobzeva (Rus), 8. Neikova (Bul)

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi