Fioretto femminile: la stagione 2019/2020 in pillole

I successi delle azzurre a livello individuale, la qualifica olimpica a squadre, la situazione delle classifiche. Il riassunto della stagione 2019/2020 del fioretto femminile. 

 

Tutto si è interrotto a marzo, alla vigilia del Grand Prix di Anaheim: la stagione 2019/2020 del fioretto femminile, di fatto, è finita qui. Da lì a breve, sarebbe calato interamente il sipario sulla scherma internazionale e il futuro è ancora tutto da scrivere nel segno della più grande incertezza.

In attesa di capire come evolve la situazione, facciamo un passo indietro per ripassare quanto ha detto sin qui la stagione del fioretto femminile 2019/2020.

Italia sugli scudi

Non è certo una novità quando si parla di fioretto femminile, ma anche in questo scorcio di cammino verso le Olimpiadi le azzurre hanno fatto la parte del leone. Pronti via e subito al Cairo arriva la vittoria di Arianna Errigo: un successo, quello della muggiorese, che mancava da ben tre anni. Alla lista delle vincitrici di tappa si sono aggiunte poi Alice Volpi (che a St Maur ha battuto Martina Batini) ed Elisa Di Francisca, regina a Kazan nell’ultima gara disputata prima dello stop. Fra le note liete di casa Italia, anche il ritorno sul podio di Camilla Mancini, che a Katowice chiude al secondo posto ottenendo anche il suo miglior risultato in carriera. In Polonia ha vinto Inna Deriglazova, mentre Ysaora Thibus ha vinto il Grand Prix di Torino.

Missione Olimpiadi centrata

A squadre l’obiettivo principale era quello di centrare la qualificazione a squadre e la missione si è potuta dire ufficialmente compiuta al termine della tappa polacca: è stato sufficiente un terzo posto per timbrare il biglietto per il Giappone. Il bilancio complessivo sin qui ottenuto dall’ennesima reincarnazione del “Dream Team”, è stato di due vittorie (Il Cairo e Kazan), un secondo posto a St. Maur e il già citato terzo posto di Katowice. Il fioretto femminile ha completato il suo percorso di qualificazione a squadre e già si ha il quadro completo degli otto team che si contenderanno le medaglie in Giappone.

Polemiche e “tregua olimpica”

La stagione è stata contraddistinta anche dal botta e risposta a distanza che ha coinvolto Elisa Di Francisca e Arianna Errigo, che si sono scambiate reciproche frecciate a mezzo stampa e social. A riportare la calma fra le due stelle della nazionale, è stato il ct Andrea Cipressa che ha imposto di anteporre il bene della squadra alle proprie questioni personali. L’obiettivo è ovviamente quello di vincere l’oro a Tokyo (a questo punto nel 2021) e perché questo possa accadere è necessaria la più assoluta unità di intenti fra tutte le protagoniste.

Il ranking individuale aggiornato all’ultima gara

Quella di Kazan è stata sin qui l’ultima gara disputata in stagione. In testa alla classifica c’è la russa Inna Deriglazova, che precede un terzetto di azzurre composto da Alice Volpi, Elisa Di Francisca ed Arianna Errigo. Chiude la top 5 Lee Kiefer. Nessun’altra fiorettista è italiana è presente fra le prime 16, con Martina Batini e Francesca Palumbo che occupano rispettivamente la diciottesima e diciannovesima posizione della classifica.

1 309000 DERIGLAZOVA Inna RUS
2 200000 VOLPI Alice ITA
3 197000 DI FRANCISCA Elisa ITA
4 180000 ERRIGO Arianna ITA
5 179000 KIEFER Lee USA
6 172000 THIBUS Ysaora FRA
7 127000 UENO Yuka JPN
8 124000 JEON Hee Sook KOR
9 111000 ZAGIDULLINA Adelina RUS
10 107000 AZUMA Sera JPN
11 107000 EBERT Leonie GER
12 106000 IVANOVA Anastasiia RUS
13 91000 ROSS Nicole USA
14 90000 SHI Yue CHN
15 89000 KOROBEYNIKOVA Larisa RUS
16 88000 GUO Jessica Zi Jia CAN

Il ranking a squadre aggiornato all’ultima gara

La tappa di Kazan è stata anche l’ultima gara a squadre della stagione. In testa alla classifica c’è la Russia, che precede l’Italia e la Francia. Stati Uniti e Giappone completano la top 5.

1 436000 RUSSIA RUS
2 364000 ITALY ITA
3 308000 FRANCE FRA
4 304000 USA USA
5 258000 JAPAN JPN

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto: Augusto Bizzi