Ripresa attività schermistica: sin qui nove le regioni in cui è concessa la pratica degli sport di contatto

Sono sin qui nove le regioni che, con apposite ordinanze, hanno dato il via libera alla pratica degli sport di contatto fra cui la scherma.

 

Quella della possibilità di riprendere la pratica degli sport di contatto, (scherma inclusa), è una delle notizie più attese dai tanti sportivi che si cimentano in questa particolare fascia di sport. Dal 25 giugno scorso è arrivato il via libera, previa apposito decreto regionale, anche alla disputa degli assalti. Ma quale è la situazione attuale?

Ad oggi, 2 luglio 2020, le regioni che hanno permesso la pratica degli sport di contatto sono 9: a fare da battistrada sono state Liguria, Veneto, Puglia, Marche, Lazio e Abruzzo. Dal prossimo 6 luglio si potrà tornare in pedana anche in Campania, mentre gli atleti lombardi dovranno attendere ulteriori 4 giorni, dal momento che il decreto entrerà in vigore a decorrere dal 10 luglio.

Nel mentre, si studia la ripartenza per la stagione 2020/2021. Una stagione definita, dai vertici federali, di transizione, in cui ovviamente sarà fondamentale monitorare l’evoluzione dell’emergenza sanitaria sul territorio nazionale. Al momento sono previsti principalmente eventi di carattere regionale e/o interregionale, mentre gli eventi nazionali sono spostati nella parte finale della stagione. Qualora a gennaio fosse possibile, si potrebbero disputare le gare di qualificazione a carattere nazionale.

Rispetto alla passata stagione, non saranno previste le competizioni a squadre, nè il torneo nazionale under14 e nemmeno lo svolgimento del campionato italiano under23, il cui titolo sarà assegnato in base alla classifica del campionato italiano Assoluti.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *