Fioretto maschile: riviviamo la stagione 2019/2020

In attesa dell’avvio della nuova stagione di Coppa del Mondo, ripercorriamo quanto nel fioretto maschile nell’edizione 2019/2020. Con l’Italia fra le protagoniste assolute.

 

Tante le analogie della stagione del fioretto maschile edizione 2019/2020 con quella del fioretto femminile raccontata in un precedente articolo. Anche qui, infatti, prima che calasse in anticipo il sipario sancendo la vittoria finale del nostro Alessio Foconi, sono state disputate quattro tappe “classiche” con gara individuale e a squadre più una con formato Grand Prix andata in scena a Torino.

E come al femminile, anche nel circuito maschile la squadra azzurra si è tolta le sue soddisfazioni: innanzitutto artigliando con grande anticipo la qualificazione per Tokyo 2020 (qui il quadro completo delle otto qualificate alla prova a squadre), ma anche mettendo la propria firma su podi e vittorie di tappa.  E allora andiamo a riviverla, questa stagione monca, in attesa del via alla nuova prevista per il gennaio del 2021.

BONN: UN PODIO PER DUE, CASSARA’ E FOCONI TERZI

Pronti via e arriva subito un doppio podio nella classica tappa tedesca che inaugura la stagione 2019/2020 di fioretto maschile. A firmarlo sono Andrea Cassarà, che con la gara tedesca ha un rapporto specialissimo avendola vinta più volte, e Alessio Foconi, ormai habitué del podio da tre stagioni a questa parte. Per loro doppio terzo posto, con la gara vinta alla fine dal francese Julien Mertine. Nella prova a squadre di domenica, ennesima vittoria per il quartetto statunitense, con gli azzurri che si avvicinano alla qualificazione per i Giochi ma restano fuori dal podio.

TOKYO: ITALIA SUPER NELL’ANTIPASTO OLIMPICO

La prova di Coppa del Mondo di Tokyo vale al contempo come test della venue che dal prossimo 24 luglio assegnerà le medaglie Olimpiche della scherma. Scaramanzia impone di non poter dire nulla, ma la storia di quella gara ha raccontato della vittoria di Alessio Foconi e del terzo posto di Daniele Garozzo. E qui ci fermiamo. Sempre nel fine settimana di Tokyo arriva un bel terzo posto anche per la squadra.

PARIGI: UN ALTRO RE AMERICANO AL CIP, GAROZZO SECONDO

Vincere una delle gare più prestigiose del circuito di Coppa del Mondo ad appena ventuno anni: missione compiuta per lo statunitense Nick Itkin, che battendo in finale il nostro Daniele Garozzo succede ad Alessio Foconi nell’albo d’oro del Challenge International de Paris. Per l’Olimpionico di Rio 2016, invece, un altro secondo posto all’ombra della Tour Eiffel dopo quello ottenuto proprio nell’anno delle Olimpiadi. A proposito di Giochi Olimpici: il secondo posto nella prova a squadre – sconfitta contro gli Usa in quello che si conferma ormai il duello dei duelli in questo tipo di gare – vale per i ragazzi di Andrea Cipressa la matematica qualificazione in Giappone.

TORINO: STATI UNITI IN GRANDE STILE, È TRIPLETTA SOTTO LA MOLE

Nell’unico Grand Prix della stagione, disputatosi a Torino, è dominio degli Stati Uniti: Gerek Meinhardt centra la vittoria battendo in finale Alexander Massialas, con il podio completato da Race Imboden e dal giovane francese Wallerand Roger, autore di una grandissima gara. Migliore degli azzurri è Alessio Foconi, che chiude ai quarti di finale la propria avventura.

IL CAIRO: LLAVADOR, LO SPAGNOLO D’ITALIA, REGOLA CASSARA’ E FOCONI

Da qualche anno ormai, Carlos Llavador ha messo le tende a Frascati per costruire la sua carriera schermistica. In Egitto arriva la sua prima vittoria in Coppa del Mondo, con lo spagnolo che regola Andrea Cassarà in finale. Terzo posto per Alessio Foconi, che torna sul podio dopo il quinto posto di Torino, certificando così la sua formidabile costanza di rendimento. A squadre solo un settimo posto.

FIORETTO MASCHILE 2019/2020: I NUMERI DELL’ITALIA

A livello individuale, l’Italia del fioretto maschile nella stagione 2019/2020 ha collezionato complessivamente sette piazzamenti sul podio. Più nel dettaglio, una vittoria, due secondi posti e quattro terzi posti. Solo tre gli atleti andati a “medaglia”: Alessio Foconi, Andrea Cassarà e Daniele Garozzo. Il ternano dell’Aeronautica Militare ha chiuso la stagione al primo posto mettendo in bacheca per la terza volta in carriera (e consecutivamente) la Coppa del Mondo. Tre gli azzurri fra i primi dieci della classifica: quarto posto per Cassarà, sesto per Garozzo.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui social: Instagram, Telegram, Facebook

Foto: Augusto Bizzi