Nuovo rinvio per la stagione internazionale della scherma: partenza posticipata al 1 febbraio

Lo sviluppo della pandemia non permette ancora la ripresa in tutta sicurezza delle gare internazionali a gennaio. Si va verso una ripartenza a febbraio. L’obiettivo è garantire a tutti la possibilità di partecipare alle competizioni.

 

Non c’è pace per la stagione internazionale di scherma 2020/2021: l’evolversi della pandemia di Coronavirus e l’impossibilità di garantire a tutti uguali condizioni di gara, ha infatti portato la Federazione Internazionale della Scherma a postporre ulteriormente la partenza delle competizioni inizialmente prevista per gennaio 2021.

L’iniziale bozza di calendario provvisorio, quindi, perde di validità, perlomeno per quanto riguarda le competizioni che erano state fissate per il mese di gennaio. Fra di esse, anche il prestigioso Challenge International de Paris di fioretto maschile, che per la prima volta in quasi settant’anni di storia non verrà disputato. Lo ha comunicato in data odierna la Federazione Francese della scherma, la quale ha dato comunque appuntamento a un altro grande classico, il Monal di spada maschile, che resta calendarizzato per il mese di maggio.

La decisione di posticipare ulteriormente il via alla stagione internazionale, è stata presa dal Comitato Esecutivo della FIE che, riunitasi in video conferenza lo scorso 27 novembre, ha preso atto dei consigli arrivati soprattutto dalla commissione medica dello stesso massimo organismo schermistico mondiale. Il quale si è comunque messo alacremente al lavoro per poter stilare una nuova bozza di calendario e poter al più presto riprendere a gareggiare.

Anche perché resta ancora da completare il percorso di qualificazione ai prossimi Giochi Olimpici di Tokyo (clicca qui per la situazione corrente). E il fatto che, causa emergenza sanitaria, in molti Paesi siano applicate severe restrizioni tanto in entrata quanto in uscita ha reso impossibile per molte Federazioni partecipare alle competizioni e garantirne l’organizzazione.

Tutto rimandato, quindi, in attesa di tempi migliori. Con la speranza che entro febbraio, complice anche l’arrivo dei primi vaccini, il virus abbia perlomeno allentato la propria morsa il giusto per permettere alla scherma e alla stagione internazionale 2020/2021 di decollare verso Tokyo.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui social: Instagram, Telegram, Facebook

Foto Augusto Bizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *